Principale Arte, Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli Il Locomotive Jazz Festival ai nastri di partenza con la XVII edizione...

Il Locomotive Jazz Festival ai nastri di partenza con la XVII edizione dall’1 al 9 agosto tema maschere

Tutto pronto per l’inizio del Locomotive Jazz Festival ideato e diretto da Raffaele Casarano. Tra gli appuntamenti musicali più attesi del Salento, con oltre venticinque incontri musicali in otto giorni, a Sogliano Cavour  in provincia di Lecce, nel cuore del Salento, un luogo che ogni anno si anima di musica, incontri, libri e concorsi. E dal 31 luglio….spazio ai giovani! Il tema di quest’anno: Maschere. 

di Raffaele Astore

Si parte lunedì 1 agosto, alle ore 21.00 in piazza Armando Diaz, con la premiazione dei vincitori del primo Concorso “Il Saxofono Italiano”, un’iniziativa inserita all’interno di Locomotive Classica. A seguire, alle 21.30, il duo formato dal trombettista Luca Aquino e dal pianista Giovanni Guidi, due straordinari interpreti del jazz contemporaneo europeo.

Alle 22.30, con il titolo “Morgan Il Classico”, Morgan incontra sul palco Angelo Valori e la Medit Orchestra, ospite Raffaele Casarano direttore artistico e mente instancabile del Locomotive Jazz Festival e di tutte le attività che gravitano intorno.

Insieme alle Canzoni che hanno reso Morgan uno dei più apprezzati e amati artisti italiani, il concerto propone canzoni di De Andrè, Bindi, Tenco, Modugno, in una rilettura entusiasmante che rivela nuovi aspetti di un repertorio molto conosciuto ed amato.

Una celebrazione del grande patrimonio della canzone d’autore italiana, perle musicali che riflettono a pieno il mondo artistico di Marco Castoldi, un mondo conturbante e tormentato, profondo, ma anche malinconico e dolce. Caratteristiche che sono esaltate e nobilitate dagli arrangiamenti per archi di Angelo Valori & Medit Orchestra, che aggiungono alla forma pop delle canzoni la profondità e la stratificazione della visione dell’orchestrazione classica.

Marco Castoldi in arte Morgan è un’artista eclettico e poliedrico, la sua produzione abbraccia molti ambiti musicali: canzoni, colonne sonore cinematografiche e teatrali, regia di un’opera lirica, il suo lavoro inoltre concede molto spazio alla ricerca, dalla musica classica alla sintesi vocale.

Dopo i concerti di lunedì 1 agosto, sono attesi nei giorni successivi gli Yellowjackets, Eugenio Finardi, Tullio De Piscopo, Paolo Fresu e Rita Marcotulli e molti altri ancora. Chiude il Festival, come ogni anno, l’Alba Locomotive che questa volta vedrà protagonista Giuliano Sangiorgi, il 9 agosto sulla spiaggia Marina di San Cataldo.

È un Locomotive in festa quello di quest’anno, coordinato e diretto artisticamente da Raffaele Casarano, che rinnova ogni anno il Festival di contenuti e di attività legate al territorio; convinto, oggi come ieri, che la musica sia un mezzo per riscoprire le proprie identità, con uno sguardo sempre rivolto al futuro.

“Maschere” è il tema che anima questa diciassettesima edizione. Saranno, infatti, sette giorni di festa, come un vero carnevale. Viviamo in un tempo racconta Raffaele Casarano in cui ‘nascondersi’ spesso dietro una metaforica maschera è divenuto ormai un fattore quotidiano, mostrandosi spesso per ciò che non si è nella realtà. La Musica, attraverso il Locomotive, intende liberare questo luogo comune, riportandoci nella verità, fatta di incontri, di umili sorrisi ultimamente spesso nascosti dalle mascherine a causa di una pandemia che finalmente sembra essere lontana. La necessità di ritornare al centro di noi stessi, raccontandoci nelle imperfezioni, nella semplicità e nelle emozioni che solo la Musica e l’Arte riescono a rappresentare nella integrità reale.

L’edizione di quest’anno presenta un’importante novità, rivolta soprattutto ai musicisti più giovani. Domenica 31 luglio, presso il Centro di Produzione Locomotive Lab, inaugurato a luglio in occasione della conferenza stampa, avrà luogo il “Primo Concorso per Saxofono Italiano” con il concerto del Collettivo Italiano di Sassofoni (A. Mollica, B. Merlino, M. Ciaccio e F. Mancuso), un’iniziativa targata Locomotive Classica, e il giorno dopo, lunedì 1 agosto, prima del concerto di inaugurazione, verranno comunicati i finalisti sul palco in Piazza Diaz. Durante i sette giorni del Festival, diversi saranno gli appuntamenti di Locomotive Classica, sparsi all’interno del programma, così come quelli di Locomotive Varietà, un mini Festival a cura dei volontari del Locomotive che prenderà vita tutte le sere dopo i concerti con l’after party “Mask Jam!” in Piazza Caduti, con accanto un’area food & beverage.

Il Locomotive è ormai da anni un Festival sensibile alle tematiche ambientali e da quest’anno è entrato a far parte di “Jazz takes the green”, ovvero, la rete dei Festival Jazz italiani ecosostenibili. Quello che da sempre, per la direzione artistica, lo staff e gli artisti ospiti, è stato un impegno attivo in stretta relazione con il rispetto del territorio, oggi è diventato uno statuto condiviso a livello nazionale anche da altre realtà musicali. Ed in quest’ottica che si consolida con questa edizione la collaborazione con Links per la gestione di tutti i contenuti digitali del Locomotive e con Cam per la fornitura di automobili di servizio elettriche.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.