Principale Politica Diritti & Lavoro Nozze militari maschiliste? Intervista a Monica Giorgi

Nozze militari maschiliste? Intervista a Monica Giorgi

L’avvocata, “stop alle nozze militari, sono maschiliste”

“Il colpetto di sciabola sul fondoschiena della sposa è inaccettabile”.

Queste le parole dell’avvocata Carmen Posillipo,matrimonialista del foro casertano di Santa Maria Capua Vetere,dopo avere assistito a una cerimonia di quel tipo.

Da tempo, l’avvocata è impegnata in una campagna contro la violenza di genere, soprattutto nelle scuole ma anche nelle piazze: “Invitiamo i ragazzi ad essere sensibili nei confronti dell’altro sesso – spiega – e assistere a una scena del genere è fuorviante e diseducativo”.

“Inoltre, molte di queste iniziative vengono realizzate con l’appoggio della Polizia di Stato e dei Carabinieri – sottolinea – e credo sia giusto che siano proprio le forze di polizia a fare il primo passo ‘rettificando’ il rito”.

“Un gesto sicuramente poco regale elegante maschilista e di chiara sottomissione, – ammonisce l’avvocato casertano – tant’è che in quello a cui ho assistito si è preferito tagliare questo ultimo atto, di certo non al passo coi tempi. E meno male…”.

https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=&cad=rja&uact=8&ved=2ahUKEwjUxefjhPn4AhW8YPEDHdb1CKIQFnoECAcQAw&url=https%3A%2F%2Fwww.ansa.it%2Fcampania%2Fnotizie%2F2022%2F07%2F11%2Favvocato-stop-alle-nozze-militari-sono-maschiliste_89d35f90-81ec-4258-8c9d-e6b30014f8e4.html&usg=AOvVaw03WgvFjmIbxhSd0DwLiRb2

Ma è davvero così?

Un simile gesto può essere considerato maschilista o di sottomissione? O forse sono ben altre le condotte sessiste verso l’universo in rosa vigenti nella nostra società e altresì nell’ Arma?

A queste domande risponderà Monica Giorgi, Presidente del Nuovo Sindacato Carabinieri NSC.

-Se chiedete la mia opinione personale, viste le battaglie che sto portando avanti con NSC e le posizioni prese, il mio pensiero è quasi scontato: il “colpetto” sul fondoschiena con la sciabola durante le nozze militari citato dall’avvocata Carmen Posillipo è senza ombra di dubbio un gesto maschilista, irrispettoso e diseducativo.

Però, dato che conosco questo mondo e so che per molti seguire la tradizione è importante, ho una proposta: rendiamo necessaria una richiesta attiva da parte della sposa per poter eseguire questa fase del rito.

Non è solo una questione di mero consenso, quindi, perché altrimenti la sposa potrebbe sentirsi obbligata ad accettare anche se il gesto non le piace.

L’Arma, insieme alle altre istituzioni militari, dovrebbe esprimere il proprio distacco da un gesto così anacronistico senza però vietarlo del tutto nel caso in cui gli sposi lo richiedano espressamente.

Per il resto, tutti i gesti maschilisti, grandi o piccoli che siano, contribuiscono a creare, o meglio mantenere, l’atteggiamento sessista del mondo militare.

Solo smantellando tutti a uno a uno possiamo raggiungere una reale parità di genere.

“Maschilista”, “femminista”.

Chissà, forse già iniziare a parlare di persona in difesa dei diritti della persona, sarebbe già un passo avanti per conseguire una parità di genere non solo di nome ma anche di fatto.

Rita Lazzaro

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.