Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Il grande cuore dei Tritons per battere il Matino

Il grande cuore dei Tritons per battere il Matino

Agguantati in classifica i salentini, prova maiuscola dei ragazzi di Motolese

Al Comunale di Torricella è andata in scena la nona giornata del campionato nazionale Serie C girone Q, i Tritons Taranto secondi in classifica affrontavano gli Angels di Matino,  capolista in coabitazione con il Salerno.

Partita da “dentro o fuori” per i tarantini che per  poter continuare a sperare in un posto ai playoff avevano la necessità assoluta di vincere questa partita.

Il manager Motolese schiera sul monte di lancio Dary Ruiz a ricevere i suoi lanci il coetaneo Miguel Lopez.

Al centro degli esterni il capitano Marco Costante mentre nel campo interno ritrova spazio Danyeri Ruiz, in seconda base, sino ad adesso assente per infortunio.

Al primo inning, Matino segna un punto capitalizzando al massimo la bella battuta di Musio spinto a casa da Dario Corsano.

I rossoblù provano a reagire subito ma si infrangono sugli ottimi lanci di Lezzi e sulla difesa granitica dei ragazzi di Gigi Carrozza.

I lanciatori e le difese la fanno da padrone, tanti zero sul tabellone, sino al quinto inning in cui il Taranto pareggia grazie a Danyeri Ruiz spinto a casa dal doppio di Da Costa nello stesso inning però i rossoblù che potevano incrementare si fanno sorprendere sulle basi in maniera molto ingenua.

Nel sesto inning Matino rimette la testa davanti, sempre Corsano batte valido poi Nuzzacci arriva in base su un errore difensivo e le conseguenti basi per ball concesse da Ruiz assegnano ben due punti a Matino, da applausi la presa in tuffo del rossoblu Da Costa in terza base. I Tritons provano ad orchestrare una rimonta ma Stefanelli, subentrato a Lezzi sul monte tiene a bada le mazze tarantine.

Parte bassa dell’ottavo inning, i Tritons in attacco, Lopez apre subito con una battuta lunga e profonda che vale due basi, Stefanelli perde il controllo concedendo una base ed un colpito, il manager Carrozza ne ha viste troppe chiama sul monte di lancio Calzolaro, che inizia subito con uno strikeout su Lupo, due out ed in battuta Marco Costante, che storicamente ha sempre sofferto i lanci di Calzolaro, ma il capitano questa volta picchia duro e spedisce la pallina agli esterni consentendo a Lopez e Alabrese di segnare il pareggio, esplode il Comunale di Torricella.

Nono inning, Dary Ruiz, cuore di leone, non vuole lasciare il monte di lancio e nel nono inning tiene a zero il Matino coadiuvato da una difesa rocciosa. Ultimo attacco per i Tritons, la tensione è visibile sui volti dei giocatori in campo, parte male il lanciatore salentino ma soprattutto bravi Ruiz e Da Costa a limare due basi ball, in battuta Lopez che al primo lancio buono non perdona con una battuta che porta a casa Danyeri Ruiz che segna il punto della vittoria, liberando l’urlo di gioia dei tarantini.

Negli altri incontri di giornata il Salerno ha battuto il Napoli mentre il Bari in trasferta ha battuto il Caserta, per effetto di questa partita il Salerno si stacca al primo posto in solitaria mentre i Tritons agguantano gli Angels Matino al secondo posto, staccati gli altri. Nell’ultima e decisiva giornata di campionato i Tritons saranno di scena a Bari mentre Salerno e Matino si affronteranno al Delle Castelle di Matino. Quindi tutto è ancora aperto per la corsa all’unico posto utile per i playoff.

Il presidente Maggio :” I ragazzi sono stati davvero bravi ed ancora una volta in rimonta portiamo a casa questa prestigiosa vittoria, al cospetto di un avversario di assoluto livello quale il Matino a cui porgo i mie complimenti per l’ottima prestazione. Stiamo giocando un campionato gagliardo, ci batteremo sino alla fine, questa squadra ha nel DNA la capacità di superare gli ostacoli, tra tutti quello impiantistico”

Il capitano Marco Costante : “Una bellissima domenica di baseball, una partita giocata bene dall’inizio alla fine. Siamo stati concentrati e siamo stati squadra. E alla fine siamo stati premiati con una vittoria che ci rende orgogliosi e soddisfatti. Ora testa a Bari per chiudere il campionato bene e nella posizione che sentiamo di meritare!”

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.