Principale Estero Lanciati 14 missili su Kiev, case in fiamme. Il ministro della Difesa...

Lanciati 14 missili su Kiev, case in fiamme. Il ministro della Difesa russo in visita nelle zon

La capitale torna sotto tiro. Almeno 5 feriti e civili intrappolati sotto le macerie. Colpita nella notte anche Kharkiv. Per il governatore ucraino del Lugansk, Severodonetsk è “distrutta al 90%”

AGI – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha ammesso che “in questa fase la guerra è difficile”, ma ha promesso di riconquistare “tutte le citta'” perse; e ha citato espressamente Severodonetsk, Donetsk e Lugansk.

Nel consueto discorso alla nazione a tarda notte, il presidente ha anche sostenuto che l’Ucraina è stata colpita da 45 missili russi nelle ultime 24 ore e ha definito il ‘martellamento’ come un tentativo di fiaccare l’animo del suo popolo. “Ma tutte le nostre citta’ – Severodonetsk, Donetsk, Luhansk- le riavremo tutte”. È stata l’unica volta nel discorso in cui ha menzionato Severdonetsk, che -dopo settimane di brutali combattimenti- è caduta in mani russe.

  •  16:44

    Attacco missilistico a Cherkasy, un morto e 5 feriti

    Attacchi missilistici russi sulla città di Cherkasy, in Ucraina centrale, hanno causato la morte di almeno una persona e ne hanno ferite cinque. Da quando è cominciata la guerra, Cherkasy non è stata interessata dai bombardamenti, ma la Russia ha intensificato gli attacchi missilistici in tutta l’Ucraina nel fine settimana. “Oggi il nemico ha lanciato attacchi missilistici sulla regione di Cherkasy. Ci sono stati 2 attacchi vicino al centro regionale. Un morto e cinque feriti. Infrastrutture danneggiate”, ha riferito il governatore regionale Ihor Taburets sull’app Telegram.

  •  16:27

    Blinken: “Lo stop all’oro russo costerà a Mosca 19 miliardi di dollari l’anno”

    Lo stop dei Paesi del G7 a importare oro dalla Russia priverà il Paese di circa 19 miliardi di dollari l’anno, colpendo la seconda voce di esportazione più redditizia: lo ha detto il segretario di Stato Usa, Anthony Blinken.  “L’iniziativa che stiamo annunciando (riguarda) la seconda esportazione più redditizia della Russia dopo l’energia. Si tratta di circa 19 miliardi di dollari”, ha detto alla Cnn. “Privare l’accesso a circa 19 miliardi di dollari di entrate è significativo”.

  •  16:01

    Blinken: “L’effetto delle sanzioni aumenterà nel tempo”

    Gli Stati Uniti sono fiduciosi che l’effetto delle sanzioni imposte alla Russia aumenterà nel tempo: lo ha detto il segretario di Stato, Antony Blinken. “Il tenore di vita dei russi sta diminuendo. Tutto questo si sta facendo sentire. Ma c’è anche un effetto cumulativo. Migliaia di russi tra i più istruiti, che lavorano in alcune delle industrie più importanti, se ne sono andati. Tutto questo non farà che aumentare, aumentare e aumentare nel tempo”, ha detto Blinken, che è in Germania, per il vertice del G7

  •  13:27

    Kiev: “Almeno un morto per attacco missili russi”

    C’è almeno una persona morta come conseguenza dell’attacco missilistico russo su Kiev. Lo ha reso noto il consigliere del ministro dell’Interno, Anton Gerashchenko, riferisce Ukraninska Pravda.
    Secondo Gerashchenko, la vittima è un uomo. Ora i soccorritori stanno cercando di tirare fuori sua moglie da sotto le macerie. In precedenza, i soccorritori avevano portato via dalla casa la loro figlia di 8 anni, trattenuta in ospedale.
    Gerashchenko ha aggiunto che la donna sotto le macerie, una 36enne, è cittadina russa.

  •  13:26

    Putin rientra al Cremlino, Peskov smentisce “emergenza”

    Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha smentito che il presidente russo sia rientrato a sorpresa al Cremlino sabato sera per fare una dichiarazione di emergenza.
    Peskov ha smentito le voci diffuse da diversi canali Telegram. “No, no, non è così”, ha detto alla Tass, l’agenzia russa che lo aveva sollecitato in proposito.
    In precedenza i media russi avevano riferito che Putin era arrivato al Cremlino ieri nella tarda serata e pubblicato un video con il corteo di automobili del presidente russo che sfrecciava verso la presidenza.

  •  13:21

    Johnson: “Sul filo del rasoio, occorre ribaltare la situazione”

    Il premier britannico, Boris Johnson, ha avvertito il primo ministro canadese Justin Trudeau che “l’Ucraina è sul filo del rasoio”.  “Dobbiamo ribaltare l’equilibrio della guerra” a favore degli ucraini in questo “momento cruciale”, ha aggiunto il premier britannico, durante un incontro al vertice del G7 in Germania.  “Sull’Ucraina, il premier ha sottolineato che questo è un momento cruciale per tutti noi”, ha aggiunto un portavoce di Downing Street.

  •  12:57

    Biden: l’attacco a Kiev è “una barbarie”

    Il presidente Usa Joe Biden ha definito “una barbarie” l’attacco missillistico con cui la Russia ha colpito la capitale ucraina Kiev stamattina all’alba. “E’ un’altra delle loro barbarie”, ha risposto ai giornalisti che gli chiedevano un commento all’attacco che ha colpito un immobile residenziale di 9 piani, a margine del G7 al castello di Elmau in Germania.

  •  12:45

    Mosca: attaccato sito addestramento a confine Polonia

    La Russia ha fatto sapere di aver attaccato un centro di addestramento delle truppe ucraine vicino alla frontiera polacca. Lo ha fatto sapere il ministro della Difesa precisando che le forze aerospaziali russe hanno attaccato siti militari delle truppe ucraine nelle regioni di Chernikiv, Zhytomyr e Leopoli.

  •  12:30

    Michel, daremo a Kiev più aiuti militari e finanziari

    L’azione militare russa in Ucraina mette il mondo in pericolo, e fin dal primo giorno l’Unione europea si è mostrata “unita nel sostegno a Kiev e nelle sanzioni a Mosca”. Ecco perché, come ha detto il presidente del Consiglio europeo Charles Michel in una conferenza stampa prima dell’inizio del vertice G7 al castello di Elmau in Baviera, “visto che “l’Ucraina ha bisogno di più aiuti militari e finanziari, glieli daremo”.

  •  11:54

    Kiev chiede al G7 più armi e sanzioni contro la Russia

    Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha chiesto ai leader del G7, riuniti in Germania, che impongano sanzioni piu’ severe contro la Russia. “I bambini ucraini stavano dormendo tranquillamente a Kiev quando la loro casa e’ stata colpita da un missile da crociera russo”, si legge sull’account Twitter del capo della diplomazia ucraina, che si riferiva all’attacco missilistico che ha distrutto un palazzo di nove piani e ha colpito il vicino asilo. Il G7, secondo Kuleba, deve “rispondere con piu’ sanzioni contro la Russia e dare piu’ armi pesanti all’Ucraina”. Il presidente ucraino Volodymir Zelenski interverra’ domani al G7 conun videocollegamento.

  •  10:55

    Sindaco di Kiev: il bimbo è in salvo, si cerca sotto le macerie

    Continua il lavoro dei soccorritori a Kiev, dove un palazzo di 9 piani e’ stato colpito dal bombardamento missilistico russo di questa mattina. Secondo il sindaco Vitaly Klitschko, citato dalla stampa ucraina, un bambino di 7 anni e’ stato salvato e diversi feriti sono ricoverati in ospedale, ma le operazioni di soccorso sono complicate dal fatto che non si puo’ usare troppa acqua per spegnere le fiamme per non rischiare di sommergere gli eventuali superstiti ancora sepolti sotto le macerie.

  •  09:22

    Il ministro della Difesa Shoigu ispeziona le truppe russe

    Il ministro della Difesa russo Sergej Shoigu ha ispezionato le truppe russe in Ucraina. Lo ha fatto sapere il ministero a Mosca

  •  08:16

    Intelligence Gb: “Dopo Severodonetsk i russi puntano a Kramatorsk”

    La conquista di Severodonetsk “e’ un risultato significativo nell’ambito dell’obiettivo ridotto” di “un’offensiva piu’ mirata nel Donbass” deciso lo scorso aprile da parte della Russia rispetto all’iniziale “obiettivo di occupare la maggior parte dell’Ucraina”. Ma, come sottolinea l’intelligence della Difesa britannica nel suo ultimo aggiornamento sulla situazione della guerra in Ucraina giunta al suo 123/mo giorno, se Severodonetsk “era un importante centro industriale e occupa una posizione strategica sul fiume Siverskyi Donets”, “tuttavia e’ solo uno dei numerosi obiettivi impegnativi che la Russia dovra’ raggiungere per occupare l’intera regione del Donbas. Tra questi, l’avanzata sul centro principale di Kramatorsk e la messa in sicurezza delle principali vie di rifornimento per la citta’ di Donetsk”.

  •  08:03

    In fiamme un edificio residenziale di 9 piani a Kiev, ci sono feriti

    Un edificio residenziale di 9 piani e’ in fiamme a Kiev in seguito all’attacco missilistico russo delle ultime ore: secondo quanto riferiscono le autorita’ della capitale citate dalla stampa ucraina, ci sarebbero feriti. I soccorritori sono al lavoro sull’area occupata dall’immobile, i cui ultimi tre piani sono ancora in fiamme.

  •  07:04

    14 missili su Kiev, colpito complesso residenziale

    Nelle scorse ore i russi hanno lanciato 14 missili su Kiev e dintorni. Lo riferisce su Telegram il parlamentare ucraino Oleksiy Honcharenko. Alcuni missili sono stati intercettati dalle difese antiaeree, afferma il consigliere del ministero dell’Interno Anton Gerashchenko. A essere colpito e’ stato un complesso residenziale nel distretto di Shevchenkivskyi. I cronisti di France Presse riferiscono di aver udito quattro esplosioni. I soccorsi sono sul posto. Non si ha ancora notizia di eventuali vittime. Almeno due residenti sono stati salvati ed evacuati, ha riferito il sindaco di Kiev, Vitaliy Klitschko.

  •  07:02

    Missili russi su Kharkiv, almeno due feriti

    L’esercito russo ha lanciato su Kharkiv un attacco missilistico che ha provocato un incendio e almeno due feriti. Lo riferisce Ukrinform. Esplosioni sono state segnalate nel settore Nord Est e nell’area industriale della citta’.

  •  06:59

    Johnson al G7: ‘Kiev può vincere, non è ora di mollare’

    L’Ucraina “può vincere e vincera’. Ma ha bisogno del nostro sostegno per farlo. Non è ora il momento di mollare sull’Ucraina”. E’ il messaggio rivolto agli alleati dal primo ministro britannico, Boris Johnson, alla vigilia del G7. In una nota, Downing Street afferma di essere pronta a fornire a Kiev garanzie sui prestiti per altri 525 milioni di dollari, che porterebbero a un totale di 1,8 miliardi di dollari gli aiuti finanziari e umanitari che Londra ha finora concesso all’Ucraina.

  •  05:40

    Suonano le sirene a Kiev, udite tre esplosioni

    Sono state udite tre esplosioni a Kiev, dove questa notte hanno suonato piu’ volte le sirene antiaeree. Lo riferisce il Kyiv Independent. Secondo il sindaco della capitale ucraina, Vitaliy Klitschko, le esplosioni sono state udite nel distretto di Shevchenkivskyi. I soccorritori sono sul posto. Al momento non sono disponibili informazioni su eventuali vittime. Il consigliere del ministero dell’Interno Anton Gerashchenko ha affermato che, secondo testimoni oculari, le esplosioni sono conseguenza di un attacco missilistico

  •  01:57

    Kiev: 3 civili uccisi in attacco missilistico a Sarny

    Tre civili sono morti e altri quattro sono rimasti feriti a causa di un attacco missilistico che ha colpito una stazione di servizio e un’autofficina nella citta’ di Sarny, nella regione di Rivne. Lo riferisce il governatore dell’Oblast, Vitalii Koval, su Telegram. Secondo Koval, due dei feriti sono in gravi condizioni e potrebbero esserci ancora persone sotto le macerie.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.