Principale Ambiente & Salute G.Lecce: Lizzano, servizi in ritardo sulla litoranea, salvo i parcheggi a pagamento!

G.Lecce: Lizzano, servizi in ritardo sulla litoranea, salvo i parcheggi a pagamento!

Riceviamo e pubblichiamo

L’avvio della stagione estiva a Lizzano, per i nostri amministratori, è promettente!

Lo si intuisce dalla tempestività, accompagnata dalla solita dose di improvvisazione e di scarsa programmazione, con la quale è stata affrontata la questione delle aree a parcheggio nella zona costiera, in particolar modo a Bagnara, prima con un Regolamento approvato in Consiglio comunale nei giorni scorsi, in ultimo con una delibera di Giunta Comunale con cui si è improvvisata l’istituzione di oltre 300 stalli di parcheggi a pagamento.

Ci può anche stare un parcheggio a pagamento, a pochi centesimi l’ora, ma a fronte di servizi erogati!

Ma siamo davvero alla follia?

Chiedo al Sindaco, e ai suoi consiglieri, quali sono i servizi erogati nella zona costiera, specie a Bagnara???

A parte le solite emergenze di un servizio raccolta rifiuti inconsistente e inesistente (si vedano le strade interne piene di rifiuti), che servizi pubblici abbiamo?

Istituire strisce blu su una Litoranea che sembra ancora un cantiere, dove nonostante i tanti finanziamenti regionali ricevuti, non si vede l’ombra di un progetto esecutivo, di un’idea di sviluppo, di un’idea di crescita del territorio, dove tutto stenta ad arrivare, è a dir poco indecente!

Ritengo che prima di istituire delle aree a parcheggio a pagamento, bisognerebbe sistemare la litoranea, ripulire i cigli delle strade, rimuovere i rifiuti, sistemare le piazze, finire i lavori messi in cantiere.

Abbiamo delle aree a parcheggio mai utilizzate, oramai in stato di abbandono e danneggiate dalle mareggiate, che occorre risistemare.

Le nostre splendide dune meritano cure: è indecoroso oltre che pericoloso per la sicurezza pubblica, far stazionare cumuli di sabbia della spiaggia sulle strisce blu.

Per non parlare di servizi necessari in una località turistica che si rispetti, come il Presidio sanitario che la nostra Marina ha sempre avuto negli anni passati ma che, purtroppo, non si riesce a ripristinare, nonostante le numerosissime presenze estive a Lizzano.

Ma, anziché spendere 20.000 euro per gli spettacoli estivi (anziché programmarli e finanziarli con risorse di altri Enti, come fanno tanti altri Comuni), quelle risorse non potevano essere destinate a sistemare i parcheggi e i servizi situati in località Bagnara?

Tutto ciò conferma la mancanza di un minimo di programmazione da parte dell’Amministrazione D’Oria, un’assenza perenne dal territorio, che noi di Articolo Uno abbiamo sempre denunciato, che nuoce ai cittadini, alla nostra economia, alla vivibilità e visibilità di Lizzano.

Chiediamo l’immediata revoca della delibera istitutiva dei parcheggi a pagamento, i lizzanesi non ne possono più di tasse e imposte senza motivo, solo per fare cassa.

Gianluca Lecce

Capogruppo Articolo Uno Comune di Lizzano

( in allegato foto scattate ieri a Marina di Lizzano)

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.