Principale Politica Bitetti (Con): “Più decoro per i luoghi di arrivo e di partenza...

Bitetti (Con): “Più decoro per i luoghi di arrivo e di partenza dei turisti”

Bitetti (Con): “Più decoro per i luoghi di arrivo e di partenza dei turisti”

l consigliere comunale ha annunciato di volersi fare promotore di una iniziativa specifica nel primo consiglio comunale.

«Taranto è ormai proiettata sulla scena nazionale e internazionale con rinnovata fiducia. Il rilancio in chiave turistica e i numerosi eventi di indiscusso valore culturale che si tengono in città, giusto per citare alcuni aspetti, concorrono a fare del capoluogo ionico una delle città che con sempre maggiore convinzione e consapevolezza dei propri mezzi sta provando a costruire un futuro diverso, non più incentrato sulla monocultura industriale ma imperniato sullo sviluppo sostenibile, la cultura e la valorizzazione delle nostre risorse naturali». Questo è l’incipit dell’intervento di Piero Bitetti, che con oltre 1500 voti di preferenza è risultato il primo degli eletti della Lista “Con Emiliano” e tra i più suffragati della coalizione Ecosistema Taranto a sostegno di Rinaldo Melucci.

«Per invertire la rotta e consolidare questa svolta epocale – prosegue Bitetti – è necessario considerare con la dovuta attenzione altre questioni non meno rilevanti; tra queste, figura il tema dei trasporti e dei collegamenti da e per Taranto».

Secondo l’analisi del rappresentante di Con, i luoghi di arrivo e di partenza rappresentano il biglietto da visita di una città e questo discorso va applico a qualsiasi mezzo di trasporto.

«Dobbiamo rendere accoglienti e confortevoli questi luoghi nei quali transitano turisti e viaggiatori. Sotto questo profilo, paradigmatico è il ruolo che svolge la stazione ferroviaria. A tal proposito, occorre chiedersi: quali sono, se ci sono, gli interventi programmati per elevare gli standard di sicurezza e accessibilità? Quali servizi offriamo ai viaggiatori? In che modo possiamo migliorarne la fruibilità, a beneficio anche e soprattutto delle persone fisicamente in difficoltà? Domande, queste, che non vogliono rappresentare un atto di accusa ma anzi hanno lo scopo di contribuire a fare il punto della situazione con tutti i soggetti a vario titolo interessati e coinvolti in questo ambito».

In quest’ottica, Bitetti ha annunciato di volersi fare promotore di una iniziativa specifica non appena sarà insediato il nuovo consiglio comunale, nella speranza che venga condivisa dei colleghi consiglieri e dal sindaco Rinaldo Melucci.

«Valuteremo – dichiara il consigliere – con attenzione il progetto definitivo di riqualificazione della stazione ferroviaria di Taranto che RFI ha garantito di dover inviare entro il corrente mese di giugno all’amministrazione comunale e agli enti che dovranno esprimersi a proposito delle autorizzazioni necessarie in sede di conferenza dei servizi».

L’investimento è stimato complessivamente in circa 25 milioni di euro, finanziato con fondi Pnrr.

Obiettivo: la riqualificazione architettonica e funzionale degli spazi interni ed esterni della stazione, il miglioramento dell’accessibilità e lo sviluppo dell’intermodalità nei collegamenti e nei trasporti tra i treni e le auto (o i bus), ma anche il potenziamento e il miglioramento della qualità dei servizi all’utenza della stazione, il miglioramento dell’efficienza energetica in una logica di sostenibilità ambientale.

Piero Bitetti conclude il suo intervento con un monito: «nulla va lasciato al caso, specialmente quando si tratta di salvaguardare l’immagine e la reputazione di un’intera comunità!»

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.