Principale Cronaca Nuovo traguardo per “Puglia ti vorrei”, al via l’iniziativa“Giovani in Consiglio: da...

Nuovo traguardo per “Puglia ti vorrei”, al via l’iniziativa“Giovani in Consiglio: da osservatori a protagonisti”  

Puglia ti vorrei – il processo partecipativo regionale che ha coinvolto 4000 giovani e ha condotto all’approvazione del nuovo Programma regionale per le politiche giovanili 2022 – 2025, prosegue il suo cammino.

La Giunta regionale ha infatti approvato un protocollo di intesa con il Consiglio Regionale pugliese nell’ambito dell’iniziativa denominata “Giovani in Consiglio: da osservatori a protagonisti” che prevede la presenza, all’interno degli spazi istituzionali, di giovani delle ultime classi delle scuole secondarie di secondo grado, per effettuare un percorso di cittadinanza attiva.

Il progetto intende favorire la presenza degli studenti all’interno degli spazi istituzionali, consentendo ai giovani di misurarsi con un “incarico elettivo” e di effettuare un percorso di cittadinanza attiva, proiettato nell’ottica della “cittadinanza europea” e del quadro di riferimento globale rappresentato dall’Agenda ONU 2030 per lo sviluppo sostenibile.

Dieci giovani saranno selezionati tra  tutti i partecipanti di questa iniziativa per fare parte di  un tavolo permanente di confronto finalizzato a garantire la più ampia partecipazione, conoscenza e pubblicità alle iniziative e alle misure regionali destinate ai giovani pugliesi, anche con riferimento alle iniziative di cooperazione internazionale e a proseguire un percorso partecipato di costruzione delle misure regionali in favore delle giovani generazioni.

I componenti del Tavolo di confronto permanente saranno impegnati nelle seguenti azioni:

  • facilitare la comunicazione, lo scambio di informazioni, il coordinamento e la collaborazione istituzionale fra le Parti, anche con riferimento a iniziative di cooperazione internazionale, facendosi portavoce delle istanze e delle proposte del mondo giovanile e studentesco;
  • confrontarsi sistematicamente in merito alle esigenze delle generazioni più giovani e collaborare in modo costruttivo alla programmazione degli interventi regionali volti a soddisfarle;
  • collaborare alla promozione all’interno delle scuole e delle università delle iniziative regionali destinate ai più giovani;
  • formulare proposte nell’ambito delle aree di competenza delle politiche giovanili regionali.

Rendere i giovani protagonisti delle scelte politiche che li riguardano e che riguardano il loro futuro – ha commentato l’assessore regionale alle Politiche giovanili – lo abbiamo fatto attraverso il processo partecipativo “Puglia ti vorrei”, coinvolgendo oltre 4mila giovani che insieme a noi hanno costruito il Nuovo Piano delle Politiche giovanili e lo facciamo adesso  insieme al Consiglio Regionale di Puglia.

Il confronto costante con i giovani, la volontà di mettersi in ascolto e, soprattutto, la necessità di introdurre i giovani in contesti istituzionali in cui possano fare la differenza sono le priorità

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.