Principale Politica Dal Covid alla Guerra Russo-Ucraina, l’ombra inquietante degli Usa

Dal Covid alla Guerra Russo-Ucraina, l’ombra inquietante degli Usa

di Roby Guerra
Si veda l’odierna news dell’Ansa, relativa alle allucinanti dichiarazioni del Boss della Nato, Stoltenberg (già il nome liberamente decostruito la dice lunga- Stolto….): l’attuale guerra potrebbe durare anni!
E l’ipocritissima connessione sulla crisi energetica conseguente, alimentare ed energetica. E non solo Stolto…, anche Zelensky con il suo irrealismo suicidale (sulla pelle dei civili ucraini), certa road map per i negoziati di Pace a fine agosto, dopo le pretese controffensive ucraine per riconquistare i territori persi, con l’aiuto di ulteriori armi americane, ecc. ecc.! I Media naturalmente non notano la follia di tali analisi Nato e Zelensky, riportano queste news come fosse Coca Cola…
Nell’era ancora attuale del Covid, vi ricordate i complottismi su certo Grande Reset? Quasi sempre roba da Terra Piatta, il pilotaggio del Virus per un Nuovo Ordine Mondiale (la grande Finanza, Wall Street e gli Usa e l’Occidente in particolare, con l’almeno strano Convegno di Davos economico e futuribile dell’autunno 2019…si veda Italia Oggi nel 2020, su quelli di Davoshttps://www.italiaoggi.it/news/per-il-forum-dei-miliardari-di-davos-il-covid-19-e-l-occasione-per-resettare-l-economia-mondiale-ma-a-2488686.).
Ora, con l’Oms che ha certificato per il Covid, la Svezia come miglior modello (e calcolate tutte le comparazioni attinenti per il diverso ecosistema svedese…) per la gestione pandemica (in proporzione meno vittime. e in Svezia senza lockdown e “regime di libertà”…) comincia ad apparire da quel pur indubbio complottismo, un nucleo di verità…..
C’è un chiaro filo di Arianna tra il Covid, come cavallo di troia e la sopravvalutata guerra russo-ucraina…
Le dichiarazioni ultime della Nato vanno in quella direzione e Zelensky appare un semplice burattino Usa… (Come, salvo forse Macron, i leader europei): in ogni caso ecco affiorare realisticamente il Grande Reset, terrorismo sanitario prima (al di là del virus reale e pur pericoloso), Tsunami di sangue profitti e nuovo potere per le Multinazionali sanitarie e high tech, ora tsunami di sangue letterale per le corporazioni delle armi (e gli Usa capitale mondiale!). E ulteriore terrorismo verso i popoli, adesso di natura bellica.
L’impero americano che dominava il mondo, finito da fine secolo come rivelano sintomi psicosociali americani come il Pensiero Unico, la Cancel Culture, il Feticcio necrofilo delle Armi e conseguenti stragi civili in progress e  con i fallimenti in nome della libertà in Iraq e Afghanistan (mentre invece tollerato nonostante l’11 settembre l’Islam…) ovvero la Grande Finanza e l’era di Bill Gates e Google (e gli altri Moloch elettronici..) ha accelerato la già avviata tecnocrazia orwelliana pre covid nell’illusione di rigenerare l’Impero Americano, ovvio in senso totalitario al di là delle apparenze residue.
E neppure apparente, quel convegno economico di Davos parlava chiaramente di riformattazione del Capitalismo come Nuovo Umanesimo Ecologico (fiction naturalmente) per le sfide del XXI secolo, possibili virus, cambiamenti climatici, il Globalismo assoluto, già fallimentare con l’immigrazione incontrollata. Una illusione ma quando il Re è Nudo ci credono tutti e come l’astrologia si realizzano comunque le autoprofezie….
La storia ci ha già messo lo zampino nel Grande Reset: la Cina, superpotenza asiatica con il Virus prima e la conquista del mondo tecnologica o mafioaffaristica relativamente non violenta, poi la Russia con Putin in modo folle e distruttivo con la guerra in Ucraina.
Essere paranoici, però, per quel che riguarda Putin non significa non avere Ragione, come disse Laing, grande psichiatra.
Gli Usa, la Nato da anni, dopo la guerra fredda, hanno creato le condizioni con la loro invasità in Europa e in Ucraina, violando anche persino portocolli internazionali e anche almeno parzialmente geopolitiche naturali nell’area russa.
Sulla pelle ora dei civili ucraini… e scherzando con il fuoco per il futuro con le dichiarazioni stesse della Nato..
Anni di guerra? Il futuro invece, forse e paradossalmente, è già ricominciato. Quando si spera ci sarà la Pace, gli Usa resterà un Dinosauro lussuoso circoscritto autarchico oltre Atlantico, l’Europa sarà ancora più virtuale o finalmente si libererà del giogo americano per una lenta ma sicura rinascenza. La Cina e l’Asia come superpotenza e trend saranno il centro del mondo….
L’Africa, conquistata dai Cinesi già oggi, migliorerà un poco.
La Libertà? Solo uno spettro che s’aggira per l’Europa e l’Occidente, ora orwelliano, fino prima o poi quel punto di Singolarità tecnologica o di qualche nuova generazione risvegliata che potrebbe finalmente cambiare l’avvenire…

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.