Principale Politica Autonomie locali PalagianoInComune analizza il voto amministrativo nel comune di Palagiano

PalagianoInComune analizza il voto amministrativo nel comune di Palagiano

Riceviamo e pubblichiamo – L’Assemblea del Movimento Politico-Culturale PalagianoInComune, riunitasi per analizzare i risultati elettorali del primo turno, ha espresso piena soddisfazione per il contributo apportato al successo del candidato Sindaco Pietro Rotolo e del candidato consigliere Raffaele Verderese suo rappresentante nella lista Insieme.

Avevamo affermato che ci saremmo impegnati per un’Amministrazione onesta, trasparente e partecipata, in cui la Legalità, i Diritti di tutti i cittadini, il rispetto dei Principi Costituzionali, la moralizzazione della vita pubblica e la difesa dei Beni Comuni siano pratica costante. E questo, nel nostro piccolo e in tutta autonomia, abbiamo cercato di fare, privilegiando i contenuti programmatici alla vuota propaganda.

Il risultato raggiunto, anche alla luce delle 96 preferenze ottenute da Raffaele, ci incoraggia ad andare avanti su questa strada. Un risultato per PalagianoInComune lusinghiero, tanto più se si considera il complesso confronto attraverso cui si era giunti alla candidatura, il poco tempo a disposizione e le limitazioni alla possibilità di esporre le nostre ragioni, a cui abbiamo dovuto sopperire.

 

Un risultato che segna una ulteriore tappa nella ri-costruzione a Palagiano di una forza politica di Sinistra e Progressista, quale noi abbiamo l’ambizione di rappresentare.

Ma i risultati elettorali hanno detto anche altro. E, innanzitutto, hanno manifestato il giudizio pesantemente negativo che gli elettori hanno espresso sull’amministrazione uscente e sull’arroganza del sindaco uscente.

Segnali inequivocabili se si considera che: il candidato sindaco Lasigna non sfonda al primo turno, come avevano preventivato; Lasigna è l’unico candidato sindaco che prende meno voti delle sue liste (meno 124), mentre nel 2017 ne prese ben 400 in più; anche nell’ipotesi più favorevole, 6 consiglieri della maggioranza uscente su 10 non sono rieletti, così come sono sonoramente bocciati 3 assessori su 5! A questo si aggiunga che, se il candidato Lasigna dovesse spuntarla al ballottaggio, certamente non potrà più contare sul suo “cerchio magico” che per 5 anni si è supinamente assoggettato alla sua volontà, ma si ritroverebbe con una maggioranza con molti protagonisti “di peso” e portatori di interessi contrapposti e, dunque, prevedibilmente rissosa ed instabile.

 

Riteniamo, dunque, che ci siano le condizioni perché gli elettori esprimano con chiarezza questo giudizio negativo nel voto di ballottaggio del prossimo 26 giugno. Per parte nostra, PalagianoInComune, con la correttezza che lo contraddistingue, darà il proprio contributo nella battaglia per l’affermazione del candidato Sindaco Rotolo e del suo progetto programmatico.

Palagiano 16.06.2022 Movimento Politico-Culturale

PalagianoInComune

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.