Principale Rubriche Libri & Letture consigliate Le immagini non mentono quasi mai Roma 15 giugno ore 17

Le immagini non mentono quasi mai Roma 15 giugno ore 17

Le immagini non mentono quasi mai di Francesco Vitali Gentilini

ROMASala del Carroccio in Campidoglio, Mercoledì 15 giugno – Ore 17.00

Saluto istituzionale Svetlana Celli, Presidente Assemblea Capitolina

Coordina l’incontro Marco Italiano, Presidente Associazione Res Magnae

Intervengono

Giampiero Gramaglia, Direttore Scuola di giornalismo di Urbino e Enrico Menduni, Professore Media digitali Universitas Mercatorum

Saranno presenti l’autore Francesco Vitali Gentili Claudio Speranza

 “Oggi le riprese realizzate dalle macchine sono apparentemente senza difetti, ma non hanno anima” (Claudio Speranza) 

Si presenta alle istituzioni e al pubblicoLe immagini non mentono quasi mai – pubblicato da Poderosa Edizioni (pp.300, € 20,00) – appena uscito nelle librerie del circuito FastBook, esordio letterario di Francesco Vitali Gentilini che racconta oltre cinquant’anni di cronaca italiana e internazionale attraverso l’occhio di Claudio Speranza, marinaio prestato alla telecamera, grande telecinereporter della RAI.

Una lunga conversazione, con oltre cento scatti, con inediti, ricostruisce un viaggio in giro per il mondo in presa diretta non solo sui fronti di guerra: terremoti, attentati terroristici, viaggi spaziali, incontri sportivi e teatrali, eventi storici, incluso quello tra Ronald Reagan e Michail Gorbaciov a Reykjavík, fino al conflitto russo-ucraino.

Il progetto del libro, nato da un incontro, suggerito da Sergio Zavoli, tra il telecinereporter Claudio Speranza e Francesco Vitali Gentilini, esperto di analisi strategiche e comunicazione, ha uno sguardo originale nell’ambito della letteratura legata agli inviati. Non solo gesta e avventure ma la storia di un uomo, il suo percorso formativo e l’affresco di una società e di una mentalità che disegna l’Italia degli Anni Cinquanta e attraversa decenni di storia raccontando un mestiere che è cambiato radicalmente, quello del telecineoperatore. La prefazione è di Nuccio Fava, giornalista, già direttore del Tg1, e la postfazione è curata da Antonio Catolfi, presidente del Corso di laurea magistrale in Comunicazione pubblicitaria, storytelling e cultura dell’immagine e coordinatore del laboratorio di Linguaggi della progettazione digitale presso l’Università per Stranieri di Perugia.

Il libro è la storia di un uomo, è tante storie note e meno note ed è anche la storia di un’amicizia tra l’autore e un telecineoperatore che crede che l’amicizia sia quello che resta di più importante dopo aver visitato 151 paesi.

Francesco Vitali Gentilini (Pesaro, 1973), giornalista, oltre venti anni di esperienza nella comunicazione, studi strategici, protezione dati e big data. Studi in Italia, Gran Bretagna e Stati Uniti, è nei ruoli del Garante per la protezione dei dati personali. Già autore di numerosi saggi e articoli in tema di privacy, nuove tecnologie, guerre di comunicazione e geopolitica. 

Claudio Speranza (Ascoli Piceno, 1937), telecineoperatore, giornalista, inviato speciale per meriti, tra i più attenti testimoni del Tg1, ora in pensione. Instancabile viaggiatore. È membro di Reporters Sans Frontières e dell’Associazione dei Giornalisti Europei. Ancora oggi lavora come documentarista freelance, seguendo problematiche ambientali e sociali. Ha pubblicato il libro Dietro l’obiettivo, un uomo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.