Principale Cultura & Società Sport & Motori La pace di Dio col diavolo

La pace di Dio col diavolo

Sta per partire una sfida internazionale tra i migliori giovani talenti del ciclismo mondiale, sarà un palcoscenico di spessore per aziende e territori che credono nel progetto.

Il Giro d’Italia Giovani Under 23 è un appuntamento strategico per la crescita del movimento ciclistico italiano.

Si svolgerà dall’11 al 18 giugno 2022 la più prestigiosa e ambita corsa a tappe al mondo per ciclisti Under 23, il 45° Giro d’Italia con 7 tappe che toccheranno 6 Regioni.

Toccherà nell’ordine Marche, Emilia-Romagna, Veneto, Trentino, Lombardia e Piemonte e vedrà al via 176 atleti in rappresentanza di 35 team, provenienti da 14 Paesi.

Le formazioni straniere saranno 17, le italiane 18 compresa una “mista” interregionale, selezionate dagli organizzatori tra le oltre 70 richieste ricevute, garantendo così una partecipazione di altissimo livello.

Gli atleti cercheranno di indossare almeno una delle maglie di leader delle classifiche (Rosa Suzuki, Blu GLS, Bianca Chiesi for AIDO, Nero-Rosa ExtraGiro) o il prestigioso numero rosso BPER Banca che ogni giorno caratterizzerà il corridore più combattivo in gara.

Il Giro nel corso degli anni ha visto aumentare sempre più anche la visibilità e il gradimento a livello internazionale, ponendosi come straordinaria occasione di promozione in tutto il mondo della storia, le eccellenze e la cultura del nostro Paese, attraverso la lente di ingrandimento del ciclismo.

La prima tappa partirà dal castello di Gradara (PU) e si svilupperà lungo il confine fra Emilia Romagna e Marche che, dalla partenza dal castello medievale, attraverserà prima San Giovanni in Marignano e poi, in un percorso caratterizzato da un continuo saliscendi, Sant’Andrea in Casale, Misano Monte e Coriano. L’arrivo sarà ad Argenta, sulla sinistra del fiume Reno, in un contesto naturalistico d’eccellenza per la presenza di numerosi corsi d’acqua.

La potenza di questo sport nobile e al tempo stesso popolare, in grado di raggiungere il cuore delle persone a casa, sulle strade e nelle piazze, consente di sostenere la promozione dei territori, il coinvolgimento e la partecipazione del pubblico e di tutti gli organizzatori.

“Il giro d’Italia Under23 torna a Gradara per il secondo anno – ha commentato Thomas Lenti, il vicesindaco e assessore allo Sport – Proprio dal nostro castello partirà la prima tappa dell’importante gara ciclistica che esalta questo meraviglioso sport, ma anche i territori che la ospitano. Ci teniamo a ringraziare “Extragiro”, il gruppo organizzatore diretto da Marco Selleri e Marco Pavarini che, anche nel 2020, nonostante le limitazioni e le incertezze dovute alla pandemia, ha realizzato un bellissimo evento. Ci tengo inoltre a sottolineare che la prima tappa del 45° Giro d’Italia Under23 è attuata in sinergia con il Comune di Riccione, con il quale la nostra amministrazione comunale collabora attivamente per promuovere lo sport e i suoi valori sostenendo i grandi eventi sportivi con importanti ricadute positive sul turismo”.

Il Giro d’Italia Giovani Under 23 è una macchina organizzativa che muove una carovana di circa 650 persone, circa 6.000 posti letto, l’allestimento di villaggi sponsor (100.000 presenze nel 2021) nelle partenze e arrivi di ogni tappa e una community online sempre crescente, che nel 2021 ha raggiunto oltre 10 milioni di impressioni, con immagini televisive distribuite in più di 40 Paesi.

Risultati che si possono ottenere anche grazie al supporto delle amministrazioni regionali e locali coinvolte, dei partner Suzuki, GLSChiesi for AIDO, Enel, ENIT – Agenzia Nazionale del TurismoBPER Banca, Festina, Alé Cycling, Wilier, Ursus, Arexons, Acqua Eva, Peruzzo, ExtraGiro, Museo Digitale Diffuso del Ciclismo e tutti gli altri importanti partner italiani e internazionali.

Al gruppo di lavoro denominato oggi ExtraGiro, nato dalla collaborazione tra Nuova Ciclistica Placci 2013, presieduta da Marco Selleri, e Communication Clinic di Marco Pavarini, è stata affidata dalla Federciclismo, l’organizzazione del Giro Giovani fin dal suo rilancio nel 2017, avviato da un’intuizione di Davide Cassani.

Il 45° Giro d’Italia Giovani Under 23 gode del patrocinio di UCI (Unione Ciclistica Internazionale), CONI (Comitato Olimpico Nazionale Italiano), FCI (Federazione Ciclistica Italiana) e ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo.

Informazioni sul percorso di gara saranno consultabili al sito https://www.giroditaliau23.it/tappa-1-2022/

Vito Piepoli

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.