Principale Cultura & Società AMA DEE: in uscita il video di “OUT OF MY SAFE ZONE”

AMA DEE: in uscita il video di “OUT OF MY SAFE ZONE”

È in uscita il video di OUT OF MY SAFE ZONE, ultimo singolo di AMA DEE. Il brano ha seguito la pubblicazione delle prime canzoni del progetto della giovane artista divisa tra Spagna ed Italia.

Guarda il video

“La casa rappresenta il mio io interiore. Vi sono tre personaggi, ciascuno un lato di me. Quello in abito rosso svolge un po’ la funzione di spettatore, il mio o superiore che veglia su di me, una sorta di guida, osserva in silenzio le lotte che avvengono al mio interno. 
Il video inizia con il mio lato timoroso che sta avendo la meglio su quello che starebbe a rappresentare il mio lato più coraggioso. 
L’idea è di trasportare chi guarda in un viaggio che è quello che si intraprende ogni volta che ci si trova di fronte a nuove situazioni o avventure. Ci si sente confusi, inadeguati ed insicuri. 

Verso la fine però mi lascio andare, mi lascio guidare dal desiderio di espandere i miei orizzonti. Il video termina così con il mio lato valoroso che canta vittoria.” (Ama Dee)

CREDITS
Song 
Lyrics and composition: Ama Dee
Production: Javier Ferreira
Guitar: Tom Norman
Sound mixing e mastering: Javier Ferreira

Video
Director: Emmanuel Blay
DOP: Nicola Di Lollo
General organizer: Stefania Laterza
Production supervisor: Victoria Brini
Ass. camera: Riccardo Cruetti
Gaffer: Giulio Tenca
Stylist: Michael Anokye Musa
MUA: Cristina Janett Sozinho
Scenography: Francesca Mammana
Colorist: Loris Chiomento
Sound designer: Francesco Zampaglione
Graphics: Marta Coatti

The production says a big thank you to: Villa Sofia of Natalia Scarinci, NABA Nuova Accademia Di Belle Arti, Medeinė Žigilėjūtė


BIO
Ama Dee è quel tipo di artista che non vuole riconoscersi in un’etichetta. Cantautrice e performer, lascia la sua persona influenzare la sua musica: è così che la ricerca di nuove sonorità non conosce mai fine, spaziando dal soul, al funky, al pop, all’indie. Per Ama scrivere canzoni è un’esperienza catartica che la porta in viaggio interiore di scoperta.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.