Principale Senza categoria Un’ estate a San pasquale

Un’ estate a San pasquale

Anche quest’anno si avvicina l’estate e questa non è per niente una buona notizia per i residenti del quartiere San pasquale, data la situazione di assoluto degrado della piazzetta San Pasquale e del vicino giardinetto Maria Cristina di Savoia.

Farebbe piacere a chiunque passare qualche ora all’aperto lasciando i bambini liberi di scorrazzare per il parco, ciò non è possibile vista la presenza di numerose bottiglie, alcune rotte, lasciate da persone incivili da settimane senza che nessuno si preoccupi di pulirle, pazienza magari beviamo un sorso d’acqua, ma neanche questo è possibile poichè la fontanella presente sino ad un anno fa è stata asportata e mai più sostituita, e va bene almeno ripariamoci dalla canicola sotto il gazebo, ma dove si trova lo stesso? Ve ne erano addirittura due. A novembre è crollato uno e l’altro è stato rimosso poco prima.

In conclusione in questo parchetto non è possibile lasciare bambini in sicurezza anche perché sono state rinvenute delle siringhe.

Spostiamoci allora in piazzetta sperando che li le cose vadano meglio. Ci accorgiamo ben presto di essere caduti dalla padella alla brace, qui addirittura vi è un cestino di cui rimane solo uno spuntone buono solo per ferirsi come già avvenuto in diverse occasioni.

Le numerosi feci di cane attirano nugoli di scarafaggi e blatte che stazionano puntualmente sotto le panchine in attesa di uscire di sera rendendo impossibile godersi un poco di meritata frescura. Inutile dire che la sporcizia regna sovrana.

Alla luce di questa situazione rammarica constatare che si rilevano soltanto disservizi in una piazza ed un parco inaugurati meno di vent’anni fa. Basterebbe una maggiore e più approfondita pulizia che già viene effettuata, evidentemente non in maniera impeccabile. Il ripristino delle strutture preesistenti e un maggior controllo da parte delle autorità sulle persone incivili renderebbe il tutto fruibile in maniera totale per grandi e piccoli e permetterebbe anche a chi, per vari motivi, non può spostarsi dalla città di godere una serena estate.

Sergio Catalano

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.