Principale Arte, Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli Il Festival Internazionale del tango di Trani

Il Festival Internazionale del tango di Trani

Europa, Emirati Arabi, Canada e Giappone: Boom di iscrizioni al Festival del Tango di Trani

Il Festival Internazionale del tango di Trani si prepara ad illuminare l’estate dal 14 al 17 luglio sul piazzale della Cattedrale

“Ho sentito che Trani ha una cattedrale sul mare, è impressionante. Sono impaziente di partecipare, il Festival Trani ha un’ottima reputazione nel mondo del tango”. Sono le parole di Katsumi Yamakawa, una giapponese innamorata dell’Italia tanto da aver deciso di viaggiare verso la Puglia per prender parte al Festival Internazionale del Tango di Trani che si terrà dal 14 al 17 luglio in Piazza Duomo, ai piedi della Cattedrale di Trani. Sono già tantissime le prenotazioni che arrivano dall’Italia e dall’Europa: Svezia, Belgio, Austria, Germania, Francia, Svizzera, Ungheria, Lettonia e Giappone, con la presenza di Katsumi, che racconta: “Non vedo l’ora di partecipare al Festival del Tango a Trani e di conoscere Vanesa Villalba”. Il legame con la ballerina argentina nasce nel 2020: “Durante la pandemia da Covid19 ho deciso di seguire le lezioni di tango online a cura di Vanesa ed è proprio lei il motivo principale per cui ho deciso di prendere parte al Festival. Nonostante il lockdown, in un certo senso mi sento fortunata”.

Nelle parole di Katsumi c’è tutta l’impazienza e la gioia di poter ammirare dal vivo una delle più importanti insegnanti e ballerine di tango al mondo, Vanesa Villalba, accompagnata da Facundo Pinero, e insieme a loro altri grandissimi nomi argentini, in primis quelli dei direttori artistici Daiana Guspero e Miguel Angel Zotto, definito il “Maradona del Parquet”, che da diverse edizioni danno lustro alla manifestazione. Ci saranno inoltre Agustina Piaggio e Carlitos Espinoza e, a rappresentare gli italiani, Isabella Fusi con Giovanni Eredia, Marcela Guevara e Stefano Giudice. Saranno loro, stelle mondiali di questa affascinante disciplina, a tenere seminari e lezioni di tecnica nel suggestivo Palazzo San Giorgio, affacciato sul magnifico porto della città di Trani.

Non solo Giappone, le iscrizioni sono arrivate dalle più disparate parti del mondo. Ci saranno ballerini in arrivo da Abu Dhabi, il più grande tra gli Emirati Arabi e capitale di uno dei luoghi più lussuosi del mondo. Sarà presente anche una parte di America, rappresentata da ballerini in arrivo dal Canada.

Un’altra testimonianza arriva dall’Ungheria, è Andrea a raccontare le emozioni che la legano al Festival: “Anche per me sarà la prima volta a Trani, è davvero emozionante perché ho iniziato la mia avventura nel tango nel 2017 ed è stato amore da allora. Un’altra mia grande passione sono i viaggi e amo visitare l’Italia, poter tornare in Puglia mi riempie di gioia”. Queste le parole di Andrea Nagy, in arrivo dalla capitale dell’Ungheria, Budapest, che racconta: “Quando ho saputo di questo evento a Trani ho subito pensato di poter coniugare il mio l’amore per l’Italia alla dedizione al tango, per non parlare dell’opportunità di praticare il mio italiano, mi divertirò tantissimo”.

E’ dunque tutto pronto per vivere giornate ricche di adrenalina e di emozioni che, dal pomeriggio fino a sera, alterneranno lezioni e seminari su tecnica femminile e maschile, interpretazioni e combinazioni, per poi concludersi con le magiche milonghe serali (dell’abbraccio, della fiesta, di gala, della despedita) accompagnate da alcune delle più famose orchestre e deejay di tango argentino, il tutto nello splendido scenario di piazza Duomo affacciata sul mare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.