Principale Economia & Finanza Fisco, Giustizia & Previdenza 05 maggio 2022 la Corte dei diritti dell’Uomo si esprimerà su ricorso contro lo...

05 maggio 2022 la Corte dei diritti dell’Uomo si esprimerà su ricorso contro lo Stato italiano

White smoke going up from the chimney of steel plant of Taranto, Puglia. Italy

il 05 maggio 2022  la Corte dei diritti dell’Uomo si esprimerà sul nostro secondo ricorso contro lo Stato italiano ( N. 4642/17) per la questione ex-Ilva

Domani, 05 maggio 2022   la Corte dei diritti dell’Uomo si esprimerà sul nostro secondo ricorso contro lo Stato italiano ( N. 4642/17) relativo alle conseguenze pregiudizievoli sulla vita e la salute dei ricorrenti tarantini provocate  dal grave e persistente inquinamento dell’aria, del suolo e delle acque da parte del complesso siderurgico  ex-Ilva.

Si tratta di un secondo ricorso contro lo Stato italiano  presentato dagli avvocati dello studio legale internazionale Saccucci di Roma, che già ci hanno rappresentato nel precedente ricorso (N. 54264/15) conclusosi con la sentenza del 24 gennaio 2019, divenuta definitiva in data 24 giugno 2019, di  condanna dello Stato italiano per non aver protetto la salute della popolazione tarantina per la questione dell’  ex Ilva.
Con questo secondo ricorso abbiamo  portato la Corte a conoscenza di tutti gli avvenimenti verificatisi successivamente alla precedente sentenza  di condanna del 24 gennaio 2019 ( ricorsi  n° 54414/13 e 54264/15)  e abbiamo ribadito l’importanza che la Corte accerti anche la violazione dell’art. 2 CEDU ( violazione del diritto alla VITA)  in quanto le conseguenze  per lo Stato sarebbero  diverse. Lo Stato, infatti, non potrebbe operare un bilanciamento tra la vita e gli interessi economici della nazione come accade ove la violazione sia inquadrata sotto l’art. 8 CEDU.
Per questo motivo, in base all’art.   46   CEDU,   abbiamo   insistito   per l’adozione di     una sentenza pilota ove  la Corte individui le misure generali da adottare al fine di porre termine alle violazioni entro un arco temporale definito.

prof.ssa Lina AMBROGI MELLE

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.