Principale Cronaca Al San Pio di Castellaneta Giornata Mondiale Asma

Al San Pio di Castellaneta Giornata Mondiale Asma

Al San Pio di Castellaneta Giornata Mondiale Asma

Il 3 maggio venti visite spirometrie pediatriche gratuite.

Martedì 3 maggio, in occasione della Giornata Mondiale dell’Asma, la SSVD di pediatria del presidio San Pio di Castellaneta, diretta dalla dottoressa Iolanda Chinellato, eseguirà venti spirometrie a titolo gratuito, per pazienti in età scolare. Le prestazioni saranno eseguite martedì 3 maggio dalle 9 alle 14 nello spazio antistante l’ingresso principale dell’ospedale.

È possibile accedere al servizio prenotando al numero 099 8496681, dalle 15 alle 17, fino a esaurimento dei posti disponibili.

L’iniziativa è promossa dalla Global Initiative for Asthma (GINA), la Società Italiana per le malattie respiratorie infantili (Simri), in collaborazione con Federasma e Allergie.

L’asma è una malattia cronica frequente, legata anche all’inquinamento atmosferico e alla diffusione di allergie: si calcola che, solo in Italia, ne soffrano oltre 4 milioni di persone. La gestione della patologia dipende da vari fattori, a partire dalla consapevolezza della stessa e dalla prescrizione di farmaci attraverso action plan personalizzati. Essendo una malattia cronica, l’asma non può essere curata definitivamente, ma certamente gestita al meglio per ridurre e prevenirne gli attacchi. I suoi sintomi possono essere ingannevoli e la spirometria è il test più semplice e utile per giungere a una diagnosi corretta.

“La diagnosi precoce e corretta è fondamentale per la gestione della patologia – dichiara il dottor Vito Gregorio Colacicco, direttore generale di Asl Taranto -. Prenderne coscienza è un passo importante per avviare un percorso di cura efficace con la pediatria ospedaliera e in collaborazione con i pediatri di libera scelta sul territorio”.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.