Principale Cultura & Società Eventi & Spettacoli “L’Unione europea Zona di libertà LGBTIQ”

“L’Unione europea Zona di libertà LGBTIQ”

 INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA

“L’Unione europea Zona di libertà LGBTIQ. Costruiamo un’Unione in cui ognunɘ sia liberɘ di essere sé stessɘ!”

Giovedì 28 aprile 2022 ore 17.30

Centro Polifunzionale Università di Bari – P.za Cesare Battisti

Alla Inaugurazione interverranno Stefano Bronzini  Rettore dell’Università di Bari, Giuseppe Moro, Direttore del Dipartimento di Scienze politiche e di Europe Direct Puglia,  Paolo Ponzio, Direttore del Dipartimento di Ricerca e Innovazione Umanistica, Titti De Simone Consigliera del Governatore della Regione Puglia, Francesca Bottalico Assessora al Welfare Comune di Bari.

La mostra sarà presentata da Francesca R. Recchia Luciani Coordinatrice CISCuG-UniBA e Responsabile della linea d’azione sulle questioni di genere UniBA, con gli interventi di Letizia Carrera Componente CUG-UniBA e Luigi Pannarale Vicepresidente della Società Italiana di Filosofia del Diritto.

La Mostra, fruibile dal 28 aprile – 18 maggio 2022 dalle  ore 9.00 alle  20.00,   mette in evidenza su una serie di pannelli le azioni previste dalla Strategia per l’uguaglianza LGBTIQ 2020-2025.

Inoltre, attraverso QR code stampati su un pannello avente i colori dell’arcobaleno sarà possibile accedere a contenuti e dati aggiornati sulla situazione sull’uguaglianza LGBTIQ in 49 Paesi in Europa. Si tratta di dati online, gratuiti, accessibili da desktop, tablet o smartphone.

La direttrice del Festival delle donne e dei saperi di genere dell’Università di Bari Aldo Moro, prof.ssa Francesca R. Recchia Luciani, responsabile della linea d’azione sulle questioni di genere dell’Ateneo barese, a proposito della mostra ha dichiarato: “L’Unione europea considera fondanti i valori dell’apertura alle differenze e del concreto rispetto delle diversità. Per questa ragione il nostro Festival, che da anni si distingue come campo d’azione culturale e di disseminazione della cultura del rispetto della pluralità di genere, della lotta alle discriminazioni sessuali e alla violenza di genere, ha voluto con questa mostra e con l’acquisizione dei pannelli esposti contribuire fattivamente all’adesione del nostro Ateneo a questa importantissima battaglia di civiltà in cui l’Europa tutta si riconosce”.

Il Festival delle Donne e dei Saperi di Genere (col sostegno economico della Regione Puglia), attraverso il Centro Interdipartimentale di Studi sulle Culture di Genere e il Centro Europe Direct Puglia dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, promuove la Mostra che documenta l’impegno dell’Unione europea per i diritti LGBTIQ. I pannelli illustrativi, dopo la mostra, resteranno patrimonio a disposizione per la libera fruizione della comunità accademica e cittadina.

Il materiali esposti sono stati elaborati nell’ambito di un progetto europeo realizzato dal Comune di Modena – Centro Europe Direct che ha visto la collaborazione della Fondazione Brodolini – contractor nazionale dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali (FRA), di ILGA Europe, che ha concesso l’utilizzo delle mappe Rainbow, e della Rappresentanza a Milano della Commissione europea.

Informazioni:

www.uniba.it/ricerca/centri-interdipartimentali/cultura-di-genere/portlet-generali/ue-zona-di-liberta-lgbtiq-1

https://www.facebook.com/festivaldonnegeneri

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.