Principale Cultura & Società Sport & Motori A Simone Leigh il Leone d’Oro della Biennale Arte

A Simone Leigh il Leone d’Oro della Biennale Arte

Le nostre vetture sono prodotte con tutta una serie di componenti che svolgono le funzioni più disparate, a partire da quelle meccaniche fino a quelle elettriche. Nel ventaglio di questi elementi, è inclusa anche la bobina dell’auto, che occupa un ruolo di primaria rilevanza nel funzionamento di un veicolo. Nei prossimi paragrafi andremo alla scoperta di questa componente, cercando di capire insieme di cosa si tratta, che tipo di attività svolge e altre informazioni utili a riguardo.

Cos’è una bobina d’accensione auto

Qualsiasi veicolo dotato di un motore a combustione interna presenta tra le sue componenti una bobina di accensione. In concreto, si tratta di un trasformatore necessario per convertire la bassa tensione del circuito elettrico di bordo in alta tensione, in modo tale da generare la scintilla che accenderà la miscela di aria e carburante, determinando l’avvio dell’auto.

Come funziona una bobina auto

La bobina di accensione è collegata alla chiave di accensione, all’interruttore di accensione e al distributore accensione. Nel momento in cui è inserita la chiave di accensione della vettura, in questo apposito trasformatore viene generato un campo magnetico che determina a sua volta un impulso ad alta tensione. Successivamente, tale impulso viene trasferito alle candele. A questo punto sullo scaricatore si genera una scintilla che permette di accendere la miscela.

Le tecnologie principali su cui si basa il funzionamento di una bobina sono:

  • la tecnologia a scintilla singola.
  • la tecnologia a scintilla doppia

La bobina a scintilla singola rilascia solo un impulso ad alta tensione mediante un’uscita ad alta tensione. La bobina a doppia scintilla è invece dotata di due uscite ad alta tensione che alimentano simultaneamente due candele di accensione.

Tipologie di bobine auto

Nel corso degli anni, muovendosi di pari passo con gli sviluppi del settore automotive, sono state ideate diverse tipologie di bobine per l’auto, consentendo di ottenere prodotti sempre più performanti oltre che via via più affidabili. Tra le tipologie di bobine progettate nel tempo, possiamo annoverare:

  • la bobina con distributore che, in ordine cronologico, è la più antica. Questa tipologia di bobina può essere montata nel distributore o, più comunemente, nel vano motore;
  • la bobina a blocco, nella quale sono combinate più bobine che alimentano svariate candele attraverso dei cavi di accensione. In genere, questa tipologia di bobina fa uso della tecnologia a doppia scintilla;
  • la bobina diretta, capace di far fronte a richieste di tensione elevate oltre che di proteggere l’elettronica di bordo dalle interferenze elettromagnetiche. Questa tipologia di prodotto funziona con tecnologia a scintilla sia singola che doppia.

Possibili problemi della bobina di accensione

Una bobina di accensione completamente danneggiata non consente il normale avvio del motore dell’auto, dato che la corrente non riesce più a raggiungere le candele. Nei casi in cui la bobina risulti parzialmente difettosa, invece, la corrente giunge alle candele ma spesso in maniera insufficiente per permettere un regolare funzionamento della vettura.

L’automobile, di fatto, può partire ma con una serie di problematiche quali, ad esempio:

  • una riduzione cospicua della potenza del motore;
  • un consumo elevato di carburante;
  • l’accensione della spia “controllo motore”.

Le cause che comportano un guasto della bobina possono essere svariate. Tra queste, ricordiamo:

  • il surriscaldamento del motore;
  • la presenza di polvere o di sporcizia sulla bobina;
  • l’allentamento delle componenti di fissaggio;
  • l’uso di candele di scarsa qualità;
  • la presenza di un guasto nel circuito elettrico.

Come sostituire una bobina auto

Cerchiamo di capire a questo punto come sostituire una bobina auto nei casi in cui la componente sia danneggiata e l’auto, di conseguenza, non riesca a procedere con la regolare accensione. I passaggi da mettere in atto sono i seguenti:

  • spegnere la batteria della vettura;
  • imbullonare la nuova bobina al posto della precedente;
  • sostituire i cavi d’accensione primari;
  • lubrificare il cappuccio della bobina, prima di inserirlo al suo interno.

Trattandosi di una operazione che richiede una certa manualità oltre che adeguate competenze, la sostituzione della bobina può risultare complessa per chi non ha una esperienza diretta. Per questo motivo, onde evitare problematiche, è sempre consigliabile rivolgersi a un meccanico.

Fonti:

Informazioni relative alla bobina auto da www.tuttoautoricambi.it

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.