Principale Cultura & Società L’importanza della lettura

L’importanza della lettura

Cosa rappresenta la lettura per ciascuno di noi? Ogni risposta è personale, ma una cosa è certa: la lettura è decisamente un’opportunità straordinaria di guardare la realtà con occhi diversi dai nostri; è apertura mentale per condurci verso orizzonti che non avremmo mai pensato di oltrepassare. In una società fondata su dinamismo, tempismo e frenesia, difficilmente si trova il tempo per noi stessi e per i libri.

Per leggere un libro occorre innanzitutto disporre di tempo, impegno e volontà, oltre che di una giusta dose di leggerezza per lasciarci trasportare dalla trama e dai protagonisti. Proprio per questo la lettura non ha mai avuto la considerazione che meriterebbe, specialmente tra i giovani; ed è qui che entra in gioco il ruolo della scuola e la sua funzione importantissima, dal momento che spinge i ragazzi ad abituarsi alla lettura fin da piccoli, riservando nel percorso didattico quello spazio necessario da consacrare ai libri.

A cosa serve leggere

Leggere è dunque basilare, per sviluppare le abilità di linguaggio, ampliare il nostro personale vocabolario ed aumentare il nostro livello di concentrazione, oltre che nutrire la mente rilassando il corpo; leggere è un’esperienza completa che ci fa isolare dal mondo e che ogni volta ci suscita nuove emozioni. Da un punto di vista psicofisico, numerose ricerche hanno dimostrato che la lettura mette in moto gli stessi neuroni che si attivano quando svolgiamo altre attività, come scrivere, correre o semplicemente toccare un oggetto.

È come se noi stessi ci avvicinassimo ai personaggi immaginari delle storie che leggiamo, adottando comportamenti e giudizi allineati a quelli dei personaggi stessi. Uno studio più recente, rivela che la lettura è il miglior modo per rilassarsi e che basterebbero sei minuti al giorno per ridurre i livelli di stress del 68%. È quanto rivelato dai ricercatori dell’Università del Sussex, i cui psicologi sostengono che leggere fa bene ai nervi e ritempra più della musica, di una passeggiata o di una tazza di tè.

Importanza della lettura: i benefici

Analizziamo i vantaggi della lettura attraverso una breve benefit list.

  • Stimolazione cognitiva. Studi recenti hanno dimostrato che la stimolazione mentale può rallentare (addirittura impedire) lo sviluppo dell’Alzheimer e della demenza senile, in quanto il cervello resta costantemente impegnato; proprio come gli altri muscoli del corpo, il nostro cervello richiede un allenamento continuo per mantenersi reattivo e sano.
  • Riduzione dello stress. Tutte le fatiche mentali si esauriscono, quando ci si perde nella lettura. Un romanzo può trasportare la mente in mondi paralleli, mentre anche un semplice articolo generico può distrarci, allentando tensioni e favorendo il relax;
  • Allargare le nostre conoscenze. Quando si legge, apprendiamo informazioni indispensabili per la vita di tutti i giorni. Attraverso una maggiore e migliore conoscenza, siamo in grado di affrontare qualsiasi sfida ci si presenti;
  • Arricchire il proprio vocabolario. Con la lettura, impariamo nuove terminologie utili ad ampliare il nostro bagaglio culturale. Se possediamo un linguaggio ricercato, potremo essere avvantaggiati in campo scolastico e professionale. Leggere è utile anche per l’apprendimento di eventuali lingue straniere con la garanzia di una migliore produzione orale e scritta.
  • Migliorare la memoria. Quando si legge un libro, bisogna tenere a mente personaggi, background, trama, date, etc. C’è molto da ricordare, ma il cervello è uno “strumento” straordinario e può fissare ogni dettaglio con relativa facilità. Leggendo, dunque, si rafforza la memoria.
  • Stimolare l’attenzione e la concentrazione. Nel mondo informatico e tecnologico, la nostra attenzione ricade su moltissime traiettorie diverse, ogni giorno. Nell’arco di cinque minuti, un individuo è capace di districarsi nelle più svariate situazioni: studio, mail, chat, notifiche, social network e uso di smartphone. Queste comuni attività, provocano alti livelli di stress e abbassano la produttività; al contrario, quando leggiamo un libro, tutta la nostra attenzione è focalizzata sulla storia e sulle vicende. Provate a leggere per una ventina di minuti prima di andare a lavoro e sarete sorpresi di quanto la vostra concentrazione risulti più efficace per lo svolgimento delle vostre quotidiane mansioni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.