Principale Estero L’Onu chiede una “tregua immediata a Mariupol per l’evacuazione”

L’Onu chiede una “tregua immediata a Mariupol per l’evacuazione”

Blinken e Austin attesi a Kiev. Guterres domani ad Ankara sarà ricevuto da Erdogan. Otto i morti, tra cui un neonato di tre mesi, a Odessa

© Leon Klein / ANADOLU AGENCY / Anadolu Agency via AFP- Mariupol

Al compimento del secondo mese di guerra in Ucraina, nel giorno della Pasqua ortodossa, l’offensiva russa in Ucraina, che ha già lasciato migliaia di morti tra militari e civili, non si ferma e le parti non riescono a far avanzare i negoziati né tanto meno a stabilire un cessate il fuoco.

L’Onu ha chiesto lo ‘stop immediato’ delle ostilità a Mariupol. Il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, e il capo del Pentagono, Lloyd Austin sono attesi a Kiev, mentre lunedì parte il tour diplomatico del segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, che sarà prima ad Ankara, poi martedì a Mosca e infine giovedì a Kiev.

Papa Francesco ha detto che la Pasqua ortodossa è stata oltraggiata dalla guerra, mentre il presidente Vladimir Putin ha ringraziato il patriarca di Mosca e tutte le Russie, Kirill, per la “proficua interazione con lo Stato”. A migliaia, arrivati da ogni parte d’Italia, hanno partecipato alla Marcia straordinaria della Pace Perugia-Assisi.

  •  15:38

    Biden: “Prego per chi soffre per la brutalità della guerra”

    Nel suo messaggio per la Pasqua ortodossa, il presidente Usa, Joe Biden, ha detto che lui e la First Lady Jill, pregano per le persone colpite dalla “brutalità della guerra” e sono in lutto per aver perso persone care.
    “In questo tempo sacro, ricordiamo nelle nostre preghiere tutti coloro che stanno soffrendo per la brutalità della guerra”, ha detto in una nota. E “piangiamo con tutti coloro che hanno perso i propri cari, che temono per la loro incolumità, impegnandoci a lavorare per una pace giusta, per la libertà e la sicurezza di tutti”.

  •  14:08

    Erdogan rinnova a Zelensky l’offerta di un sostegno negoziale

    Il presidente turco Tayyip Erdogan ha parlato al telefono con il leader ucraino, Vladimir Zelensky, della situazione in Ucraina e del processo negoziale tra Mosca e Kiev. Lo ha reso noto l’ufficio del presidente turco. Erdogan, che ha sottolineato la necessità di evacuare i feriti e i civili da Mariupol, ha inoltre assicurato che il governo di Ankara è pronto a fornire tutto il supporto necessario al processo negoziale ed è pronta ad agire come uno dei garanti della sicurezza dell’Ucraina. Lo riferiscono i media turchi.

  •  13:08

    Bank of America ha chiuso conti dei consolati russi a Houston e New York

    La Bank of America ha chiuso i conti dei consolati generali russi a Houston e New York. Lo ha annunciato l’ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, a Rossiya-1. “Di fatto, l’ambasciata è bloccata dalle agenzie governative statunitensi. I conti dei nostri due consolati generali a Houston e New York sono stati chiusi dalla Bank of America”, ha detto il diplomatico.

  •  12:52

    Onu, ‘tregua immediata a Mariupol per l’evacuazione’

    L’Onu ha chiesto una tregua “immediata” a Mariupol, per consentire l’evacuazione dei circa 100.000 civili ancora bloccati nella città portuale ucraina, controllata quasi interamente dall’esercito russo. Lo ha dichiarato Amin Awad, coordinatore delle Nazioni Unite in Ucraina. “Ora ci deve essere una pausa nei combattimenti per salvare vite umane. Più a lungo aspettiamo, più vite saranno a rischio. Devono poter evacuare ora, oggi. Domani sarà troppo tardi”, ha detto Awad.

  •  12:36

    Zelensky a Pasqua, “Non saremo vinti da malvagità”

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha promesso, nel messaggio pronunciato in occasione della Pasqua ortodossa, che nessuna “malvagità” distruggerà il Paese. In un discorso video da uno dei monumenti più famosi del Paese, la millenaria cattedrale di Santa Sofia nel cuore di Kiev, Zelensky ha assicurato che l’Ucraina supererà l’oscurità che l’invasione russa ha fatto calare. “La grande festa di oggi ci dà grande speranza e fede incrollabile che la luce vincerà le tenebre, il bene vincerà il male, la vita vincerà la morte, e quindi l’Ucraina vincerà sicuramente”. “Oggi crediamo ancora nella nuova vittoria dell’Ucraina e siamo tutti convinti che non saremo distrutti da nessun orrore o malvagità”.

  •  12:35

    Kiev: due minori uccise a Donetsk durante l’attacco russo

    Due minori, dell’età di 5 e 14 anni, sono morte nella città di Donetsk dopo che la loro abitazione è stata distrutta “dagli occupanti russi”. Lo ha affermato su Twitter il governatore della regione, Pavlo Kyrylenko.

  •  11:32

    Podolyak: l’acciaieria di Mariupol è bombardata senza sosta

    L’acciaieria di Azovstal, dove sono trincerati gli ultimi difensori di Mariupol, sta venendo bombardata senza interruzione. Lo ha affermato su Telegram il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak, membro della squadra di negoziatori di Kiev al tavolo con Mosca.

  •  11:31

    Il negoziatore Podolyak chiede tregua pasquale a Mariupol

    Il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak, membro della squadra di negoziatori di Kiev al tavolo con Mosca, ha chiesto alla Russia una tregua pasquale a Mariupol per “salvare quel che resta della sua reputazione”. Podolyak ha domandato a Mosca di “annunciare una vera tregua pasquale a Mariupol, fornire immediatamente un corridoio umanitario per i civili e acconsentire a una speciale tornata negoziale per permettere agli ucraini di ritirarsi o effettuare uno scambio di truppe”, si legge sul suo canale Telegram.

  •  11:09

    Il Viminale: sono 100.306 i profughi ucraini finora accolti in Italia

    Sono 100.306 i profughi ucraini arrivati finora in Italia: 51.880 donne, 12.426 uomini e 36.000 minori. A renderlo noto e’ il Viminale. Rispetto a ieri l’incremento è di 518 ingressi nel territorio nazionale. Le destinazioni principali sono Milano, Roma, Napoli e Bologna.

  •  09:45

    Grandi (Unhcr), forza e coraggio siano con il popolo

    “Oggi pensiamo a tutti coloro che festeggiano la pasqua Ortodossa. Per il popolo ucraino e per coloro che sono costretti a fuggire dal Paese, sarà un altro giorno di paura, angoscia, perdita e separazione dai propri cari, mentre la guerra continua a imperversare senza pietà. Che forza e coraggio siano con loro”. Lo afferma l’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, Filippo Grandi.

  •  09:14

    Zelensky, trovate nuove prove crimini russi a Mariupol

    Continuano a emergere nuove informazioni sui crimini commessi dalle forze russe contro i residenti di Mariupol. Lo ha affermato in un messaggio video il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky. “Sono state trovate nuove tombe di persone uccise dagli occupanti. Stiamo parlando di decine di migliaia di residenti di Mariupol morti. Sono state registrate discussioni tra gli occupanti su come nascondere le tracce dei loro crimini”, ha detto Zelensky. Secondo il presidente ucraino, la Russia sta continuando a utilizzare “campi di filtrazione”, dove le forze russe stanno inviando cittadini ucraini, prima di trasferirli con la forza in Russia. “Il nome onesto è infatti diverso: campi di concentramento. Come quelli costruiti dai nazisti in passato”, ha detto Zelensky, “gli ucraini di questi campi, i sopravvissuti, vengono inviati poi nei territori occupati e in Russia. Deportano anche i bambini sperando che dimentichino dove si trova la casa e da dove vengono”.

  •  07:58

    Gb: Mosca ha pagato costi significativi, morale basso

    Sebbene la Russia abbia guadagnato territorio in Ucraina, la resistenza delle truppe di Kiev è stata robusta su tutte le linee e ha inflitto costi significativi alle forze di Mosca. Lo riferisce l’ultimo bollettino dell’intelligence militare britannica. “Il basso morale russo e il tempo limitato per ricostuire, riequipaggiare e riorganizzare le forze dopo le offensive precedenti stanno probabilmente pesando sull’efficacia in combattimento dei russi”, aggiungono gli 007 di Londra.

  •  07:56

    L’intelligence britannica: respinti numerosi assalti russi nel Donbass

    Questa settimana le forze ucraine hanno respinto numerosi attacchi russi sulla linea di contatto in Donbass. Lo riferisce l’ultimo bollettino dell’intelligence militare britannica.

  •  07:37

    Kiev: otto morti negli attacchi russi nel Lugansk

    È di otto morti il bilancio degli ultimi attacchi russi nella regione del Lugansk. Lo riferisce il governatore dell’oblast, Seriy Gaidai.

     

     

  •  07:36

    Kiev: missili Iskander russi a 60 chilometri dal confine

    I russi hanno collocato missili balistici a corto raggio Iskander a 60 chilometri dal confine ucraino. Lo riferisce lo stato maggiore ucraino, secondo il quale le truppe di Mosca stanno inoltre bombardando le posizioni ucraine con mortai, cannoni e lanciarazzi su tutta la linea del fronte nel Donetsk.

  •  07:35

    Kiev rivendica: abbattuti 3 aerei, 5 missili e 9 droni russi

    Nelle scorse 24 ore le forze armate ucraine hanno abbattuto 17 bersagli aerei russi, nel dettaglio tre aeroplani militari, cinque missili e tre droni. Lo riferisce un portavoce dell’aeronautica militare ucraina, riporta il Kyiv Independent.

  •  07:34

    Kiev: riconquistati 8 insediamenti nella regione di Kherson

    Le forze armate ucraine hanno riconquistato otto insediamenti nella regione meridionale di Kherson, il cui capolouogo è sotto il controllo dei russi. Lo riferisce il Comando Operativo Meridionale delle forze di Kiev, secondo quanto riporta il Kyiv Independent.

  •  07:33

    Il Canada valuta riapertura ambasciata a Kiev

    Il Canada sta valutando la riapertura dell’ambasciata a Kiev. Lo ha affermato la vicepremier canadese Christia Freeland durante una conferenza stampa a Washington, riporta Ukrinform. “Ne stiamo discutendo e ascoltiamo gli amici ucraini”, ha risposto Freeland a una domanda sul ritorno della missione diplomatica nella capitale ucraina. La vicepremier canadese ha incontrato il primo ministro ucraino Denis Shmygal a Washington. “Ho avuto un incontro molto utile con il signor Shmygal. Abbiamo discusso una vasta gamma di questioni, una delle quali era l’ambasciata a Kiev”, ha proseguito Freeland, “il primo ministro mi ha parlato degli sforzi del governo ucraino per riportare la vita normale nella capitale”.

  •  07:25

    Kiev: il console di Bulgaria rapito dai russi a Melitopol

    Le forze russe hanno rapito il console onorario della Bulgaria a Melitopol, città ucraina al momento sotto il controllo di Mosca. Lo ha riferito il sindaco di Melitopol, Ivan Fedorov, alla televisione ucraina, riporta l’Ukrainska Pravda.

  •  07:24

    Mosca, sminamento in case private regione di Kherson

    I genieri militari russi stanno effettuando lo sminamento di case private nella regione di Kherson su richiesta dei residenti locali, lo riferisce il servizio stampa del ministero della Difesa russo, secondo quanto riporta l’agenzia Ria Novosti. “I militari dell’unità di ingegneria della flotta del Mar Nero stanno ripulendo le mine in uno dei villaggi della regione di Kherson . A seguito dei bombardamenti dei nazionalisti ucraini, dozzine di proiettili cadono in case private. Per fortuna, molti proiettili non sono esplosi, ma rappresentano ancora una grande minaccia”, si legge nel comunicato.

  •  07:15

    Lunedì Guterres incontra Erdogan ad Ankara

    Il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, si recherà lunedì in Turchia, un Paese che svolge un importante ruolo di mediatore nella guerra della Russia contro l’Ucraina. Lo afferma l’Onu in una nota spiegando che la visita precede quella di Mosca e di Kiev. Il segretario generale si recherà in visita ad Ankara, in Turchia, dove, il 25 aprile, sarà ricevuto dal presidente Recep Tayyip Erdogan”, ha dichiarato l’Onu. La missione di Guterres proseguirà quindi a Mosca, martedì, dove incontrerà il presidente russo Vladmir Putin,  poi giovedì a Kiev nel tentativo di mediare la fine dell’invasione russa.

  •  07:14

    Trump: con me la catastrofe russa non sarebbe successa

    “La catastrofe russa in Ucraina non sarebbe mai successa con la presidenza Trump. Zero, zero, zero possibilità. Lui (Vladimir Putin, ndr) non ha fatto niente per quattro anni, ci sarà un motivo”. Lo ha detto Donald Trump, parlando in Ohio ai suoi sostenitori. “Sotto Bush la Russia invase la Georgia – ha aggiunto – sotto Obama la Russia invase la Crimea. Nei miei quattro anni, la Russia non ha fatto niente”.

  •  07:10

    Trump: Biden non ha idea di cosa sta succedendo

    “Biden non ha idea di cosa diavolo sta succedendo”. Lo ha detto Donald Trump nel corso del comizio a Delaware, in Ohio, dove a maggio si voterà per le primarie statali. Il tycoon è stato raggiunto sul palco dal candidato al Senato J. Vance. Trump ha attaccato il presidente Joe Biden e scherzato sul fatto che il coniglio Bunny, presente accanto a Biden durante la festa pasquale alla Casa Bianca, era un “effettivo dell’amministrazione”.

  •  07:08

    Dalla Polonia armi per 1,6 miliardi di dollari

    La Polonia ha fornito all’Ucraina armi per un valore di circa 1,6 miliardi di dollari. Lo scrive su Twitter il capo ufficio stampa del governo di Varsavia, Piotr Muller, che riporta quanto annunciato dal primo ministro polacco, Mateusz Morawiecki, durante la conferenza per l’iniziativa #StopRussiaNOW. Un supporto per “difendere la sovranità ucraina, polacca ed europea”, conclude Muller.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.