Principale Cronaca Il mare, la risorsa, le opportunità: l’Iiss “G. Ferraris” incontra l’azienda Steralmar

Il mare, la risorsa, le opportunità: l’Iiss “G. Ferraris” incontra l’azienda Steralmar

L’inquinamento del nostro mare, la tutela delle sue risorse nonché il loro utilizzo finalizzato al benessere della salute umana è stato il fulcro di un percorso didattico progettato nell’ambito del PCTO riguardante le classi 4^A e 5^A Bio favorito dalla collaborazione e soprattutto dall’incontro dell’azienda Steralmar.

La Steralmar di Bisceglie è una realtà del nostro territorio e, grazie alla costante ricerca e all’uso di tecnologie avanzate, ha brevettato a livello internazionale un processo produttivo per purificare l’acqua di mare rendendola idonea anche a uso alimentare, investendo così anche nella sostenibilità ambientale.

Un incontro iniziale, tenutosi a novembre del 2021 presso la Sala conferenze del Liceo Osa “R. Levi Montalcini”, ha permesso agli studenti di conoscere la Steralmar (rappresentata dalle Dott.sse Silvia Balsamo e Mariella Pistillo) e anche il Centro recupero tartarughe marine del WWF (rappresentato da Pasquale Salvemini) che hanno siglato un protocollo di collaborazione.

Questo incontro è stato un momento fondamentale, consentendo agli alunni di rilevare come il mare, fonte di vita, continui a fornire un prezioso contributo alla nostra quotidianità con “riservadimare®”, un prodotto salubre e affidabile nato dalla sanificazione dell’acqua di mare che si presta a molteplici usi, da quello alimentare fino, nelle versioni più specifiche, a quello cosmetico e farmaceutico, grazie al suo contenuto di 92 minerali benefici, superando così il semplice cloruro di sodio del comune sale da cucina.

Fase successiva del progetto è stata la visita didattica effettuata dalle stesse classi presso la Steralmar, accompagnate dalle docenti Maria Adessi, Brigida Altomare e Elena Laraspata, dove hanno avuto modo di conoscere il ciclo di sanificazione nonché produttivo dei prodotti a marchio SteralmarClean Sea Water e riservadimare – e osservare alcune tartarughe marine Caretta caretta ospitate durante il periodo di riabilitazione pre-liberazione in grandi vasche di acqua marina purificata, in una sezione specifica dello stabilimento.

La visita in azienda ha rappresentato una grande opportunità per i nostri studenti che hanno potuto approfondire l’intero ciclo di produzione nelle sue fasi partendo dalla captazione dal bacino marino antistante l’opificio a cui gli impianti sono direttamente collegati, alla decantazione, filtrazione e sterilizzazione UV.

L’importante momento formativo ha fornito anche la possibilità di utilizzare i laboratori aziendali e partecipare a una simulazione delle attività di analisi microbiologiche e chimico-fisiche e relative procedure di tracciabilità di produzione e qualità.

Gli studenti hanno così osservato e realizzato analisi microbiologiche, grazie alle quali hanno potuto rilevare, come risultanti dall’antropizzazione delle acque, la presenza di Salmonella, Enterococchi e Escherichia coli nell’acqua di mare naturale non trattata, patogeni dannosi per l’uomo, che laddove presenti, vengono completamente rimossi al termine del ciclo produttivo di purificazione. Ulteriori analisi chimico-fisiche hanno permesso di quantificare, tra gli altri, i parametri di torbidità, densità, quantificazione del boro nell’acqua di mare pre e post purificazione.

La fase finale di tale processo di laboratorio è stata quella dell’imbottigliamento dell’acqua di mare purificata.

L’incontro con la Steralmar, pertanto, ha costituito un momento di grande crescita formativa per i nostri alunni che, nelle vesti di chimici e microbiologi in erba, hanno acquisito una consapevolezza fondamentale: che la natura, e in questo caso il mare, continua a stupirci con le sue meravigliose risorse permettendoci di credere nel cambiamento grazie ai suggerimenti della sua voce.

Docenti Funzione Strumentale per la Comunicazione

I.I.S.S. “Galileo Ferraris” – Molfetta (BA)

E-Mail: funzionestrumentale2@ferrarismolfetta.edu.it

prof.ssa G. Fumarola – prof. S. Pisani

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.