Principale Cronaca Crociere, il porto di Taranto si fa bello

Crociere, il porto di Taranto si fa bello

Crociere, il porto di Taranto si fa bello

Lo “Skuma Fam Trip” racconta Taranto agli operatori internazionali del settore.

Si è concluso l’11 aprile scorso lo Skuma Fam Tripeducational tour organizzato dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio destinato a professionisti del settore crocieristico di calibro internazionale.

Il nome, espressione del legame della città-porto di Taranto con il mare, richiama la sirena “Skuma”, rappresentata nell’opera artistica dello scultore Francesco Trani, collocata sulla Darsena di Capitaneria di Porto in Mar Grande e recentemente restaurata dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio.

Cruise lines, tour operator, giornalisti e cruise blogger sono stati coinvolti in un programma tailor made articolato in visite guidate, esperienze ed eventi distribuiti in quattro giornate con l’obbiettivo di promuovere la competitività dello scalo ionico e della destinazione Taranto per il turismo crocieristico.

Il porto si è presentato agli interlocutori specializzati come scalo di eccellenza grazie alle sue infrastrutture all’avanguardia, compresa la banchina di Levante del molo san Cataldo recentemente inaugurata, che guarda la città e completa l’offerta di punti di ormeggio per navi di grandi dimensioni. Fattore chiave del successo dello scalo la partnership con la società Taranto Cruise Port, parte del network internazionale dell’operatore Global Ports Holding, che apporta solida professionalità alla gestione del terminal crociere, operativo dal 2021.

Durante il fam trip i partecipanti hanno avuto modo di conoscere le progettualità in corso di realizzazione, oggetto della strategia di rigenerazione del rapporto porto-città dell’AdSPMI, che, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, ha l’obbiettivo di rinnovare completamente l’area del waterfront portuale rendendola fruibile ai cittadini e ai viaggiatori del mare e di creare grazie al port center Open Port un centro di attrazione per la cultura portuale.

Il fam trip si è svolto in occasione della BTM Puglia (Taranto, 6-8 aprile 2022), vetrina internazionale dell’offerta turistica regionale, che quest’anno per la prima volta ha eletto la città di Taranto come sede dell’esposizione. La sinergia con la manifestazione fieristica, a cui l’AdSPMI ha partecipato, ha consentito di presentare il territorio come un sistema integrato in crescita che offre dinamismo e pluralità di servizi al turismo nazionale e internazionale.

Il percorso del fam trip è proseguito con un ricco programma dedicato alla scoperta delle bellezze storico-culturalinaturalistiche ed enogastronomiche dell’area ionica, finalizzato a presentare l’ampio ventaglio di opportunità offerte dal territorio per la creazione di itinerari ad hoc per un target medio-alto di crocieristi.

L’educational ha incluso – tra l’altro – una visita guidata al Museo Archeologico di Taranto e al Castello Aragonese, più tappe in Valle d’Itria, una visita al quartiere delle ceramiche di Grottaglie, percorsi dedicati alla degustazione dell’olio e del vino di produzione locale, un tour della città vecchia e del canale navigabile via mare, mini show cooking e una visita ad alcune spiagge del litorale jonico.

Il feedback registrato evidenzia il forte interesse da parte degli operatori per lo scalo e per il ventaglio di proposte che il territorio offre dal punto di vista culturale, artistico, naturalistico, esperenziale e, non ultimo, eno-gastronomico.

Il fam trip è stato raccontato sulle pagine Instagram e Facebook dei cruise blogger Sensational Cruises e Liveboat e nell’edizione online del magazine internazionale di settore Cruise and Ferry, cui farà seguito un articolo completo e di dettaglio delle singole escursioni, nella prossima uscita della rivista.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.