Principale Ambiente & Salute Agroalimentare & Enogastronomia Dolci italiani famosi nel mondo

Dolci italiani famosi nel mondo

Tra le tante cose che rendono l’Italia famosa nel mondo c’è sicuramente la cucina. Basti pensare alla sua pasticceria, a quelle piccole e grandi golosità che tutto il Pianeta ci invidia. Ma quali sono i dolci italiani famosi nel mondo? 

Tiramisù

Definito da molti il dolce italiano più famoso nel mondo, il tiramisù è paradossalmente il più giovane. Nasce infatti a Treviso nel 1970, da ingredienti molto semplici. La ricetta passo passo per fare il tiramisù prevede l’impiego di biscotti savoiardi, mascarpone, zucchero, uova, caffè e cacao amaro. Forse è proprio la sua semplicità, insieme alla sua inconfondibile morbidezza, a renderlo il dolce al cucchiaio più apprezzato all’estero.

Sfogliatella

Tra i dolci più celebri della tradizione napoletana, la sfogliatella ha una storia lunga più di 400 anni. La sua inconfondibile forma a conchiglia racchiude dentro uno strato sottile di pasta sfoglia spolverata dallo zucchero a velo, un ripieno di crema a base di ricotta profumata ai fiori d’arancio. Ne esiste anche una versione chiamata “frolla”, che si differenzia da quella appena descritta per il guscio in pasta frolla (quindi più morbido).

Cannolo siciliano

Tra i capisaldi della pasticceria italiana nel mondo, il cannolo siciliano è considerato un vero e proprio dolce simbolo del nostro Paese. La sua composizione prevede una cialda fritta guarnita con ricotta di pecora, zucchero, granella di pistacchi e scorza d’arancia. Grazie all’inconfondibile mix tra croccantezza e morbidezza, e al suo aspetto immediatamente riconoscibile, il cannolo siciliano è uno dei dolci italiani più apprezzati all’estero.

Babà

Dall’inconfondibile forma a fungo, il babà è conosciuto in tutto il mondo grazie al suo particolare sapore al rum. Caratteristico della pasticceria campana, ha una singolare storia che ne rende dubbie le origini. Pare infatti che il babà sia nato in Polonia, per approdare successivamente in Francia e infine a Napoli. È proprio nella città partenopea che gli viene data la particolare forma a fungo, forma che verrà poi diffusa in tutto il mondo.

Gianduiotto

Originario di Torino, il gianduiotto è facilmente riconoscibile per la sua forma piramidale e per la carta dorata che lo avvolge. Per rendere questo dolce unico e conosciuto in tutto il mondo sono bastati alcuni semplici ma raffinati ingredienti. Il gianduiotto viene infatti preparato con massa di cacao, nocciole del Piemonte e zucchero. Oggi ne esistono diverse varianti, con diversi cioccolati o con l’aggiunta di frutta secca. Una caratteristica però le accomuna tutte: in qualsiasi modo venga preparato, il gianduiotto si deve sciogliere in bocca.

Amaretti

Chiamati all’estero “italian cookies”, gli amaretti sono tra i dolci preferiti degli anglosassoni. A renderli così apprezzabili è l’inconfondibile contrasto tra il dolce e l’amaro dato dalle mandorle. La secchezza e la croccantezza che contraddistinguono gli amaretti hanno reso questi biscotti tra i preferiti da abbinare a liquori e vini dolci, anche all’estero.

Panna cotta

Di origine piemontese, la panna cotta è il dolce al cucchiaio tra i più serviti nei ristoranti all’estero. La sua apprezzabilità deriva dalla semplicità e dalla leggerezza che si incontrano assaggiando questo prelibato budino. Composta da latte, panna, zucchero e colla di pesce, la panna cotta ha tra i suoi punti di forza i cremosi abbinamenti. È infatti possibile gustare il dolce piemontese con salsa di frutti rossi come mirtilli o fragole, con cioccolato e con il caramello al caffè.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.