Principale Ambiente & Salute Torricella ha bisogno di un Centro Dialisi dopo il ricorso bocciato di...

Torricella ha bisogno di un Centro Dialisi dopo il ricorso bocciato di SS. Medici

Bocciato il ricorso del centro dialisi Ss Medici che contestava la revoca del permesso per esercitare l’attività ai pazienti .

Ora l’auspicio del consigliere dell’unione dei comuni del versante orientale della provincia di Taranto Angelo di Lena è che l’Asl provveda subito a riattivare un centro dialisi a Torricella venendo incontro alle richieste degli utenti.

La terza sezione del tribunale amministrativo regionale per la Puglia sezione di Lecce ha respinto il ricorso della centro dialisi Ss Medici con il quale si chiedeva di annullare il provvedimento di revoca dell’accertamento istituzionale del centro dialisi Ss Medici ubicato in via Piave a Torricella (Ta) , e gestito dalla società centro dialisi Ss Medici Srl NephroCare.

Secondo i magistrati, la società ricorrente non ha dimostrato l’intervenuta tempestiva riattivazione, anche solo limitatamente ai tre giorni settimanali di apertura autorizzati dal centro dialisi, come dimostrato da un sopralluogo compiuti dai carabinieri del Nas di Taranto.

I militari in particolare hanno rilevato che non vi era alcuna attività sanitaria e risultava assente qualsiasi operatore sanitario , essendo presenti esclusivamente un’operatrice impegnata in attività di pulizia degli ambienti e una funzionaria amministrativa .
Per il Tar , insomma , la chiusura del centro dialisi di Torricella ed il contestuale trasferimento di personale e attrezzature presso il centro dialisi di Taranto (con il conseguente spostamento del luogo di cura dei pazienti che ricevevano trattamenti di dialisi ) ricade nella fattispecie riscontrate come “disfunzioni assistenziali nell’esecuzione delle prestazioni sanitarie” .
Ora l’Asl dovrebbe provvedere a riattivare un centro dialisi a Torricella , venendo incontro alle richieste degli utenti rappresentati dagli amici dell’Aned Puglia  (associazione nazione emodializzati)Antonio Giacovelli Segretario regionale della Puglia e Francois Lemma Vice segretario , che tanto hanno fatto per la salvaguardia dei diritti dei dialitici .

Infine invierò una nota per il sollecito della riapertura del centro dialisi di Torricella al direttore generale della Asl di Taranto Dott.Gregorio Colacicco, al dottor Luigi Morrone -direttore di Nefrologia e al direttore d’area sanità della Regione Puglia Dr. Vito Carbone , i quali ci hanno sempre garantito che la vicenda di Torricella è sempre stata all’ordine del giorno.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.