Principale Cultura & Società Eventi & Spettacoli La prima attrice professionista

La prima attrice professionista

di Margherita Molfetta

Margaret Hughes è considerata la prima attrice professionista sul palcoscenico inglese. La Hughes è famosa anche per essere stata la compagna del principe Rupert del Palatinato, generale della Guerra civile inglese e poi ammiraglio della Restaurazione. Durante il Rinascimento alle donne era severamente vietato comparire come attrici in scena e sono molte le storie di imbarazzanti incidenti che si verificarono per i soggetti di sesso maschile coinvolti in ruoli femminili. Ne ricordiamo uno a cui lo stesso Carlo II ha assistito.

Durante una commedia, improvvisamente la scena si bloccò. Quando Carlo II mandò un servitore a vedere quale fosse il problema si trovò l’attore, che interpretava uno dei ruoli femminili, ancora a radersi. Carlo decise di emanare un decreto reale nel 1662 che dichiarava che tutti i ruoli femminili dovevano essere interpretati solo da attrici donne. Così, le donne cominciarono ad apparire professionalmente sul palcoscenico al principio del 1660 è subito vinsero l’accettazione rapida. Grande testimonianza di ciò ce la dà Killigrew, drammaturgo e impresario teatrale britannico, che rappresentò una produzione con un cast tutto al femminile nella sua commedia “Le Nozze di Parson” nel 1664 e nel 1672.

L’occasione della prima rappresentazione della Hughes fu l’8 dicembre 1660, in una messa in scena dell’Otello di Shakespeare, quando interpretò il ruolo di Desdemona nella produzione della nuova Compagnia del Re di Thomas Killigrew nel loro teatro a Vere Street. In questa occasione, Rupert, duca di Cumberland, si innamorò di lei, nonostante fosse risaputo che la Hughes era solita tenere sulle corde i suoi pretendenti, con l’obiettivo di negoziare una soluzione adatta.

Il principe Rupert era uno degli esponenti maggiori della famiglia reale a corte e la Hughes rapidamente ricevette la promozione attraverso il suo patrocinio; divenne un membro della Compagnia del Re dal 1669, il che le garantiva lo status e l’immunità dall’essere arrestata per debiti.

Per quanto riguarda l’eredità nella letteratura e nel teatro, ricordiamo una commedia da un atto unico su Margaret Hughes, dal titolo “The First Actress”, messa in scena nel 1911 al Kingsway Theatre di Londra da un gruppo di attrici suffragette che si definivano “Pioneer Players”. Margaret Hughes è anche il personaggio principale del libro “The Vizard Mask”, scritto da Diana Norma, che la raffigura come una donna americana, puritana e balbuziente, Penitenza Hurd, che diventa poi attrice di successo della Restaurazione.

https://issuu.com/ilgiornalinoalbertidante

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.