Principale Politica Melucci: “Documento strategico commercio, decida la politica”

Melucci: “Documento strategico commercio, decida la politica”

Melucci: “Documento strategico commercio, decida la politica”

Con i commercianti, dice l’ex sindaco, avevamo avviato una proficua collaborazione, interrotta da chi ha fatto cadere in anticipo l’amministrazione, si era recuperato un ritardo di oltre 20 anni.

“Il commercio di vicinato è essenziale per la rigenerazione urbana e per la realizzazione del nostro modello di sviluppo sostenibile. Dopo due anni di pandemia, inoltre, crediamo sia il momento di sostenere e dare ancora più voce al settore”. Così risponde l’ex primo cittadino di Taranto Rinaldo Melucci all’indomani della richiesta di Confcommercio di prendere una decisione sul documento strategico del commercio.

“Per tutti questi motivi, comprendiamo le ragioni di Confcommercio e siamo al loro fianco: andare avanti sul documento strategico del commercio, propedeutico all’omonimo piano, sarebbe un errore in assenza di rappresentanza politica a Palazzo di Città”. Scrive in una nota. “Qualsiasi scelta strategica, infatti, deve essere frutto di un esercizio di responsabilità e solo la politica ha queste prerogative. Una scelta vitale per le nostre attività produttive non può essere affidata a una struttura commissariale, che lascerà il municipio a giugno”.

“Con i commercianti – prosegue la nota –  avevamo avviato una proficua collaborazione, interrotta da chi ha fatto cadere in anticipo l’amministrazione, producendo tutti i danni cui stiamo assistendo. Grazie proprio a quella collaborazione, si era recuperato un ritardo di oltre 20 anni sull’aggiornamento del piano, introducendo la fondamentale innovazione delle vie del commercio.

“È giusto, dunque, – conclude – che a chiudere quel percorso già iniziato sia la politica, assumendosene la responsabilità. Affrettare l’iter, senza ragioni apparenti, finirebbe per vanificare le grandi opportunità che ne deriverebbero, a scapito dei commercianti. Per questo ci uniamo alla richiesta di Confcommercio”.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.