Principale Ambiente & Salute A sorpresa Taranto la città più verde di Puglia

A sorpresa Taranto la città più verde di Puglia

A sorpresa Taranto la città più verde di Puglia

Monitoraggio di Legambiente Puglia sugli strumenti di gestione della vegetazione.

Legambiente Puglia ha presentato Città Più Verdi Puglia, il primo monitoraggio sugli strumenti di gestione della vegetazione presenti nei Comuni pugliesi così da promuovere quantitativamente la presenza del verde urbano e cercare di stimolare le Amministrazioni comunali alla buona gestione di questo bene comune.

“Questa iniziativa nasce dalla spinta dei nostri circoli e dalle numerose segnalazioni che quotidianamente ci giungono dai cittadini in merito agli abbattimenti degli alberi in città. – ha dichiarato Ruggero Ronzulli, presidente di Legambiente Puglia – Il verde urbano è sempre più al centro del dibattito territoriale e di interessamento della cittadinanza, per questo è fondamentale dare informazioni e strumenti utili da poter utilizzare. È fondamentale che i Comuni adottino sia le azioni previsti dalla normativa italiana, che gli strumenti per una corretta gestione del verde in città.

In Puglia, prendendo le città capoluogo delle province ad esempio, la situazione non è delle migliori ed è più che perfettibile. Secondo i dati dichiarati dai Comuni nelle schede di monitoraggio, la città con più verde urbano è Taranto con 20488 alberi censiti, 14,44 mq di verde per abitante e una media di 96 alberi per 100 abitanti. Segue Brindisi, con 13500 alberi, 11,94 mq di verde per abitante e 11,94 alberi ogni 100 abitanti. A seguire c’è Lecce con 24130 alberi e 9,61 mq di vede per abitante e 9.61 alberi per cento abitanti. Al quarto posto c’è Bari con 29055 alberi, 9,10 mq di verde per abitante e una media di 8.86 alberi ogni 100 abitanti. Infine Foggia, con 21800 alberi, 9.10 mq di verde per abitante e 9,1 alberi per 100 abitanti.

Il metodo seguito per la redazione del dossier è stato quello della gestione sostenibile del verde urbano e si è sviluppato attraverso tre gruppi di domande rivolte alle Amministrazioni comunali per valutare le loro performance nella gestione del verde urbano. Il primo gruppo ha riguardato l’utilizzo dei corretti strumenti della gestione del verde urbano quale visione strategica per ottenere una buona qualità del verde nelle città; il secondo gruppo di domande ha riguardato l’organizzazione degli uffici tecnici competenti nella gestione del verde, con particolare riferimento alle risorse impiegate riferite alla quantità e alla qualità del personale addetto, inteso come la corretta professionalità di coloro che operano con il mondo vegetale; infine un gruppo di domande riferito alle attività di comunicazione, promozione e educazione ambientale rivolte alla cittadinanza. In questa prima edizione sono stati 56 i Comuni che hanno aderito all’invito, pari al 22% di tutti i Comuni della regione.

Nell’elaborazione dei dati sono stati dunque attribuiti dei punteggi o delle penalità a seconda della risposta e dell’importanza della stessa. Infatti le domande sul Censimento del Verde (n. 1), sul Bilancio Arboreo (n. 4) e sulla comunicazione alla famiglia della messa a dimora dell’albero a seguito della dichiarazione di nascita o di adozione di un minore (n. 13) sono tre requisiti importanti, in quanto previsti dalle norme, per essere definito Comune virtuoso.

Con l’aggregato di tutti i punteggi relativi alle domande poste alle Amministrazioni comunali, i Comuni che hanno registrato le migliori performance sulla gestione del verde nel complesso delle domande presenti nella scheda di monitoraggio compongono la Classifica Generale delle Città più Verdi di Puglia con il podio costituito da Taranto al primo posto, seguita da Tricase e da Porto Cesareo.

Con la raccolta e l’elaborazione di tutte le schede e l’attribuzione dei punteggi ad ogni risposta si è potuto definire la classifica generale ma anche i premi di categoria. Per la categoria Città Verdi di Puglia sono stati presi in considerazione i Comuni che dichiarano di rispettare i tre requisiti importanti e previsti dalla normativa italiana: Censimento del Verde, Bilancio arboreo e comunicazione alla famiglia della piantagione dell’albero. Le tre città più verdi di Puglia sono TarantoTricase e Ostuni.

La Top 5 con tre Strumenti di Gestione premia i cinque Comuni che hanno dimostrato le migliori performance nella gestione possedendo tre strumenti fondamentali per la gestione del verde: Censimento, Regolamento e Piano del Verde. In questo caso le più virtuose in Puglia sono state Taranto (punteggio 127), Tricase (125), Porto Cesareo (105), Nardò (97) e Campi Salentina(77).

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.