Principale Estero Viaggi & Turismo Le nuove frontiere del turismo in Puglia

Le nuove frontiere del turismo in Puglia

Le nuove frontiere del turismo in Puglia

Negli ultimi anni la Puglia, come raccontiamo anche noi di CorrierePl, ha riscoperto la propria vena turistica diventando una delle mete più ambite sia dagli italiani che dai viaggiatori esteri. Il segreto del successo della nostra Regione risiede nell’offerta sconfinata per persone di tutti i tipi, sia quelle in cerca di divertimento, sia le famiglie alla ricerca di tranquillità, sia le persone più anziane che scelgono la Puglia per godere dell’aria salubre, dei ritmi lenti e del buon cibo. Oggi, con l’aiuto di un report di UnioneCamerePuglia andremo a vedere quali sono le soluzioni più gettonate e cercheremo di scoprire qual è il segreto del successo di ognuna di esse.

Il boom delle crociere

Sino a qualche anno fa la Puglia non era inserita all’interno degli itinerari turistici delle Compagnie navali più famose al mondo. La vocazione marittima della Regione era rinvenibile principalmente nei tanti stabilimenti balneari disseminati sulla costa adriatica e su quella jonica. I porti di Bari e di Brindisi venivano invece utilizzati principalmente quale punto di partenza per la vicina Grecia e per l’Albania, ma da qualche anno a questa parte non è più così. Sono sempre di più le crociere come quella di MSC Crociere che scelgono città come Bari e Taranto quale meta di approdo e, di conseguenza, sono sempre di più i turisti provenienti dall’estero e dalle altre Regioni d’Italia che sbarcano nelle nostre città marittime. Le crociere sono scelte con sempre maggiore frequenza dai viaggiatori perché consentono di visitare più città e più Nazioni nell’arco di pochi giorni, con la comodità di godere a bordo di ogni tipologia di servizio richiesta. Dal cinema al teatro, dalla palestra alle piscine, passando per i campi di basket a quelli di tennis sino ad arrivare ai casinò dove gli appassionati possono intrattenersi e trascorrere del tempo libero. Casino fisici ovviamente, che si differenziano dai casinò online come quello di Betway in cui la tecnologia dello streaming é alla base. Non mancano poi gli spettacoli a bordo delle crociere in cui gli stessi passeggeri vengono reclutati per recitare delle piccole parti e arricchire ulteriormente la propria esperienza a bordo.

Gli “alberghi diffusi” della Puglia

Oltre alle crociere c’è un’altra tipologia di turismo che negli ultimi anni ha fatto registrare un vero e proprio boom. Stiamo parlando dei cosiddetti “alberghi diffusi”, ovvero di quelle strutture ricettive che non sono concentrate in un unico immobile, ma che offrono case, stanze e soluzioni abitabili in varie parti della città anche di importanza archeologica, come raccontato da noi di CorrierePl. Questo tipo di soluzione è particolarmente utilizzata soprattutto nei borghi storici della nostra Regione dove gli imprenditori, come ci racconta qui anche Tuttogreen, stanno cercando di recuperare le vecchie dimore di un tempo in modo da coccolare i turisti in un ambiente unico e senza tempo. Sia nei Trulli di Alberobello che in altri borghi pugliesi come Monopoli e Trani gli alberghi diffusi si stanno diffondendo a macchia d’olio e stanno riscuotendo un enorme successo tra i visitatori che amano vivere questo tipo di esperienze. Nel 2021 l’offerta di alberghi diffusi è aumentata di circa il 30% su base annua ed è ormai tra le tipologie di strutture ricettive più apprezzate in assoluto in quanto permettono di incrementare il numero di posti letto da dedicare ai turisti senza tuttavia, ne parliamo anche noi del CorrierePl, andare a impattare in maniera significativa su un ambiente dalla storia secolare.

L’esperienza esclusiva dei Resort

In un mondo sempre più attento alla fidelizzazione della clientela e alle offerte esclusive in ogni ambito della società, il mondo turistico non fa eccezione e come ci racconta Radio Norba sono sempre di più i Resort pensati per turisti che amano concedersi il comfort più totale. Sia nella costa Adriatica, sia su quella Jonica che nelle zone del centro della Puglia, negli ultimi anni sono sorti numerosissimi Resort che offrono ogni tipologia di servizio. L’obiettivo primario è coccolare l’ospite a 360° e far sì che lo stesso possa trovare tutto ciò di cui ha bisogno all’interno della stessa struttura ricettiva. Oltre all’accesso privato al mare, nei Resort ormai si trovano impianti come palestre, piscine, campi di calcio, campi di tennis, anfiteatri, teatri, negozi, parrucchieri, centri estetici, centri termali e zone pensate appositamente per l’intrattenimento in modo tale che il turista possa godere di tutto ciò di cui ha bisogno nell’immediatezza. Sulla scia di quanto avvenuto nelle altri parti del mondo, anche in Puglia finalmente si sta iniziando a pensare a un turismo evoluto e ci si sta slegando da un antiquato concetto di accoglienza spartana e frugale.

In un mondo che va a mille all’ora, è giunto il momento di adeguarsi ai cambiamenti e finalmente in Puglia si sta riuscendo a pensare a un turismo nuovo, pensato per soddisfare le esigenze di ogni tipologia di turista. La nostra terra offre una tale quantità di soluzioni e di risorse, che non sfruttarle appieno sarebbe un delitto e la sensazione è che, finalmente, la strada intrapresa sia quella giusta. Certo, il lavoro da fare per migliorare ulteriormente le nostre strutture turistiche e ricettive e offrire servizi qualitativamente al top è ancora tanta, ma dopo anni di sacrifici, gli stessi albergatori stanno iniziando a essere ripagati e raccogliendo i frutti di quanto seminato con tanto amore e passione. La speranza è che questo sia solo l’inizio di un’epoca d’oro per il turismo della nostra Regione che anche grazie agli alberghi diffusi, alle crociere e ai Resort punta a diventare una delle mete turistiche più ambite d’Europa.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.