Principale Politica Diritti & Lavoro Il Dr. Luca Scandale, uomo della rinascita turistica della Puglia

Il Dr. Luca Scandale, uomo della rinascita turistica della Puglia

È il Dott. Luca Scandale il nuovo Direttore Generale di Pugliapromozione, Agenzia Regionale del Turismo, nominato dalla Giunta regionale pugliese ad ottobre 2021, dopo una selezione di oltre trenta profili professionali. La designazione di Scandale è stata proposta sulla base dell’istruttoria espletata dalla Segreteria Generale della Presidenza, di concerto con la Direzione del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia.

Luca Scandale, quarantasei anni, è un economista con Master in Regional Management conseguito all’Erasmus University Rotterdam ed è dottore di ricerca in Economia della Cultura. Ha ricoperto il ruolo di Docente di Economia in diversi settori, dal culturale allo sviluppo territoriale, presso l’attuale Università LUM “Giuseppe Degennaro” dal 2004 al 2014 ed è stato anche docente a contratto per il corso di Marketing del Turismo e Strategia delle imprese turistiche all’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” nel 2016.

Il “fedelissimo del Presidente della Regione, Michele Emiliano” – come lo hanno definito – dopo essere stato consulente di quest’ultimo ai tempi del suo mandato da sindaco di Bari per il piano strategico Metropolitano, in seguito coordinatore del Piano Strategico del Turismo “Puglia365” e dirigente presso Pugliapromozione, è riuscito a vincere uno dei posti più ambiti del settore turismo: la Direzione generale dell’A.Re.T., con contratto a tempo determinato (rinnovabile) di 4 anni.

Per chi non ne fosse a conoscenza, Pugliapromozione è lo strumento operativo delle politiche della Regione Puglia in materia di promozione dell’immagine unitaria della Regione; essa fa riferimento alla programmazione regionale e opera d’intesa con il sistema delle Province e dei Comuni nell’ottica dello sviluppo sostenibile, durevole e integrato, facendo perno sui valori dell’accoglienza, dell’ospitalità e della qualità.

Proprio per il suo notevole background e i risultati ottenuti durante i precedenti incarichi, la designazione del Dott. Scandale ha raccolto numerosi consensi, primo fra tutti quello del presidente del Comitato regionale delle Pro Loco Unpli della Puglia, Rocco Lauciello, il quale ha espresso il suo attestato di stima per il nuovo direttore definendolo “una personalità autorevole e competente sotto i profili culturale, turistico, economico e della conoscenza della Terra di Puglia con le sue esigenze, peculiarità e potenzialità”, insomma un professionista con cui, ha affermato, «Siamo certi di poter lavorare a stretto e sinergico contatto, al fine di proseguire lungo il cammino della valorizzazione, della tutela e della promozione dei diversi territori di Puglia».

E, in effetti, già in pochi mesi i frutti del primo mandato di Scandale non sono tardati ad arrivare. Egli ha dichiarato di avere come obiettivo principale quello di “destagionalizzare” il turismo pugliese, che da anni registra numeri in evidente crescita nella piena stagione estiva, ma che può essere esteso rendendo la nostra Regione attrattiva anche nei mesi di maggio-giugno e settembre-ottobre.

Nel concreto, l’A.Re.T. ha collaborato recentemente alla realizzazione del documentario “Sea Mood” del noto regista Alessandro Piva, che vede come protagonisti – oltre a vari scorci delle Isole Tremiti – anche alcuni borghi pugliesi tra cui Bisceglie, Mola di Bari, Brindisi, Castro e Taranto. Questo filmato è stato creato per il progetto Destinazione Puglia e Valorizzazione Borghi Marinari, in sinergia tra la Sezione Turismo e Internazionalizzazione della Regione Puglia e il Teatro Pubblico Pugliese, Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura e con la collaborazione della Fondazione Apulia Film Commission.

Lo scorso 27 gennaio 2022, inoltre, il Direttore Scandale – insieme all’Assessora comunale alle Culture, Ines Pierucci, e Ugo Patroni Griffi, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale – ha accolto il celebre artista e fotografo australiano, Guido van Helten, il quale si occuperà del “restyling” dei 16 silos granari, situati nel porto di Bari. L’obiettivo è realizzare due immensi murales fotorealistici, inaccessibili al pubblico, ma che saranno ben visibili sia per chi arriva dal mare, sia per chi vive e attraversa ogni giorno la città. Con questo intervento di respiro estremamente internazionale «si darà al porto di Bari una visuale artistica, culturale e turistica sicuramente più efficace», ha dichiarato Scandale, «e le opere di van Helten non saranno circoscritte al capoluogo, ma lasceranno un segno anche nel porto della città di Brindisi».

Da ultimo, in continuità con le iniziative della campagna di promozione della stagione 2021 “Puglia, una storia d’amore”, è stato affidato al regista pugliese di fama internazionale, Sergio Rubini, la creazione del nuovo spot di Pugliapromozione, un viaggio itinerante volto a rilanciare il valore identitario dei paesaggi, dell’arte e della cultura dei territori di tutte le province pugliesi.

I presupposti fanno ben sperare in un operato del Direttore Scandale lodevole, incisivo ed efficace, ma soprattutto animato dal desiderio di rendere la Puglia sempre più protagonista nel mondo. E a noi cittadini pugliesi questo piace.

A nome della Direzione e della Redazione tutta del Corrierepl.it, porgiamo al Dott. Scandale i nostri più sentiti auguri di buon lavoro, assicurando totale supporto per l’avvenire.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.