Principale Ambiente & Salute Ma i virologi a che titolo parlano? E quali sono stati gli...

Ma i virologi a che titolo parlano? E quali sono stati gli effetti prodotti

Luigi Camilloni

ROMA – Leggo incuriosito e sorpreso dalle continue dichiarazioni dei virologi in materia di Covid.

L’ultima è quella relativa all’amnistia per i no vax a marzo.

Continua il tragico paradosso che tutto ciò avviene senza che la Politica faccia sentire la sua voce, senza che vi sia un effettivo controllo delle loro mirabili e lungimiranti dichiarazioni e sulle decisioni mirabolanti finora prese.

A questo punto, credendo ancora che sia ancora lecito avanzare dei dubbi su tali dichiarazioni e sulle decisioni finora prese, in primis mi chiedo a che titolo tali dichiarazioni vengono prese ma soprattutto se sono in linea con quanto stabilito dal regolamento europeo 953/2021.

La cosa più sorprendente di questo Paese è che sembra sparita dall’Agenda del Governo alcuni temi quali il lavoro, il settore dell’ospitalità che è in forte crisi, il ridimensionamento e ammodernamento dell’industria, la riforma del fisco e della scuola, le problematiche relative al Mezzogiorno.

Ognuno di questi problemi è generalmente considerato a sé stante, e ora l’uno o l’altro hanno carattere prioritario a seconda dell’emergenza.

Possibile che il Paese ancora sia affetto dalla sindrome dello specchietto retrovisore? Possibile che ancora la Scuola prepari gli studenti al Passato e non al Futuro? Possibile che ci si accorga che molti negozi chiudono e presto per acquistare un panino di burro si dovranno fare chilometri e chilometri per andare ai grandi centri commerciali? E’ possibile tollerare tutto questo? Ah a saperlo…

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Traduci