Principale Estero Una startup svedese addestra i corvi per ripulire le strade dai mozziconi...

Una startup svedese addestra i corvi per ripulire le strade dai mozziconi di sigarette

 

Mozziconi di sigarette  – A Södertäljea, vicino Stoccolma, questi pennuti, vendono addestrati per raccogliere, depositare le cicche in una macchina che poi li smaltirà: per ogni mozzicone depositato gli uccelli guadagnano cibo.

 

 

© Demy Becker / DPA / dpa Picture-Alliance via AFP
– Un corvo

AGI – Mozziconi di sigaretta in strada e nelle piazze? Potrebbero pensarci i corvi e a costi molto bassi. Proprio così. In Svezia, a Södertäljea, vicino Stoccolma, questi uccelli fanno parte di un progetto pilota sviluppato da una startup, che ha reclutato i pennuti, addestrati per raccogliere, depositare le cicche in una macchina che poi li smaltirà: per ogni mozzicone depositato gli uccelli guadagnano cibo.

Così, da una parte si argina il problema di questo genere di rifiuti, dall’altro lo si fa abbattendo i costi.

“Sono uccelli selvatici che partecipano su base volontaria”, ha sottolineato Christian Günther-Hanssen, founder di Corvid Cleaning, la startup a capo dell’iniziativa.

Quanto costano i mozziconi di sigarette

Sarà anche su base volontaria ma i corvi sono impegnati in un problema piuttosto rilevante.

Secondo la Keep Sweden Tidy Foundation ogni anno nelle strade svedesi vengono lasciati più di 1 miliardo di mozziconi di sigaretta (4,5 trilioni in tutto il mondo), pari al 62% di tutti i rifiuti. Non solo.

I filtri delle sigarette possono impiegare fino a 10 anni per decomporsi completamente, le sostanze chimiche di cui sono fatte (arsenico, piombo e nicotina), possono rimanere nell’ambiente più a lungo.

Per non parlare dei costi. L’amministrazione di Södertälje spende 20 milioni di corone svedesi, 2 milioni di euro, per la pulizia delle strade.

Ebbene per Günther-Hanssen il metodo sviluppato dalla sua startup potrebbe far risparmiare almeno il 75% dei costi.

I corvi della Nuova Caledonia

Perché i corvi? Secondo uno studio del 2014, i corvi hanno mostrato capacità di ragionamento equivalenti a un bambino umano di età compresa tra 7 e 10 anni.

“Sono i più facili da addestrare e c’è anche una maggiore possibilità che imparino gli uni dagli altri.

Allo stesso tempo, c’è un minor rischio che mangino erroneamente immondizia” ha spiegato sempre Christian Günther-Hanssen.

L’addestramento nel dettaglio

Gli uccelli sono prima addestrati ad associare i mozziconi di sigaretta con il cibo. Dopo di che viene introdotto un distributore di cibo che lascia cadere il cibo solo quando il corvo arriva. Poi, togliendo le ricompense, gli addestratori incentivano la ricerca in modo che i corvi inizino a beccare sulla macchina colpendo un pulsante che fa cadere il cibo. Questo apre la strada al quarto passo in cui gli uccelli scoprono che la ricompensa scende solo quando mettono i mozziconi di sigaretta in un contenitore assegnato.

Mozziconi – Implicazioni etiche

È chiaro. Corvid Cleaning spera che il progetto da pilota diventi una soluzione permanente da poter essere implementata in altre parti del paese ed eventualmente a livello nazionale.

Tuttavia il nuovo approccio alla pulizia dei rifiuti, seppur abbia ottenuto un feedback positivo online, ha portato le persone a interrogarsi sulle implicazioni etiche di questo progetto.

Tanti infatti si sono chiesti se ci siano complicazioni per la salute esponendo costantemente gli uccelli alle tossine dei mozziconi di sigaretta. Inoltre molti temono che ci sia il rischio di renderli dipendenti dai distributori di cibo.

Redazione Corriere Nazionale

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

 

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.