Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Taranto – Confronto su Giochi 2026 primi spunti

Taranto – Confronto su Giochi 2026 primi spunti

Taranto 2026, novità e spunti dal primo di una serie di confronti sul programma dei Giochi

“I Giochi del Mediterraneo 2026 rappresentano una grande opportunità per il territorio tarantino. Servono 300 milioni di euro” per coprire i costi complessivi, almeno due terzi in quota finanziamento centrale (Governo) e un terzo a carico di Regione Puglia e Comuni delle città che ospiteranno tutte le gare delle discipline inserite nel programma.  Lo dice l’eurodeputata dei Greens, Rosa D’Amato a margine dell’evento che si è svolto ieri sera nella biblioteca comunale “Acclavio’, a Taranto.

All’evento, organizzato da D’Amato, hanno partecipato il segretario-direttore generale del Comune di Taranto, Eugenio De Carlo, e il direttore generale di Asset Puglia, Elio Sannicandro. L’occasione si è confermata una valida opportunità di confronto aperto, in presenza (tenendo conto dei limiti imposti dalle prescrizioni covid) e on line (streaming facebook e collegamenti esterni nel dibattito) tra organizzatori del Giochi e rappresentanti dello sport ionico.

In sala, tra gli altri, il delegato Coni Taranto Michelangelo Giusti e diversi rappresentanti di federazioni sportive, società, gestori di strutture, tutti operatori quotidiani sui vari campi del panorama agonistico. Tanti altri collegati on line su Fb. Nel corso del dibattito non sono mancati spunti di analisi legati alla fattibilità  e ai costi di alcune opere (riqualificazione Iacovone, rifacimento Ricciardi, interventi alla Salinella, realizzazioni piscina e centro nautico), al necessario coinvolgimento di professionalità esperti in Management dello Sport,e alla necessaria capacità gestionale che andrà assicurata dopo i Giochi.

Quindi si è discusso di tempi di realizzazione, della necessità di partire con i primi bandi, delle scelte di opportunità logistica e territoriale delle varie competizioni. Tutto naturalmente incentrato sulla necessità di far bene e presto, visto che a due anni dall’assegnazione dei Giochi… si è ancora in attesa della prima tranche di finanziamenti governativi. Questa è una partita da non perdere!

A tal riguardo, è stata annunciata la volontà della Regione di procedere con una anticipazione di fondi per dare il via ai primi bandi per la progettazione. Seguiremo con interesse tutti i passaggi del cronoprogramma.

L’appuntamento di ieri (visibile al link https://www.facebook.com/DAmatoRosa/videos/463244875389802/ ) è stato il primo di una serie periodica di confronti sullo stato dell’arte dell’intero programma di lavori che porteranno Taranto, la sua provincia e le aree limitrofe all’appuntamento internazionale del 2026. Ha moderato il dibattito Angelo Di Leo.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.