Principale Cronaca Taranto – Estorsioni: sequestrati 5 milioni di euro

Taranto – Estorsioni: sequestrati 5 milioni di euro

Estorsioni: sequestrati 5 milioni di euro.

Un patrimonio riconducibile a Giuseppe Catapano, 53 anni, imprenditore nella commercializzazione di mitili.

La Direzione Investigativa Antimafia (DIA) ha eseguito a Taranto e provincia un decreto di confisca di beni emesso dal Tribunale di Lecce – Prima Sezione Penale – Misure di Prevenzione.

Un patrimonio dal valore di oltre 5 milioni di euro riconducibile a Giuseppe Catapano, 53 anni, imprenditore operante nel settore della commercializzazione di mitili ritenuto socialmente pericoloso sulla base delle risultanze emerse dalle indagini condotte dalla Dia e coordinate dalla Dda di Lecce e a seguito di vicende giudiziarie concluse con una condanna per associazione di tipo mafioso, estorsione e violazione della disciplina sulla detenzione delle armi.

Secondo quanto accertato dagli investigatori, pur non avendo formalmente dichiarato redditi sufficienti a giustificare le sue rilevanti disponibilità economiche, sarebbe riuscito ad accrescere il proprio patrimonio personale ed imprenditoriale ricorrendo anche all’intestazione di beni a congiunti ed a prestanome. La confisca riguarda 2 ville, 1 immobile ad uso abitativo, 8 magazzini e 1 terreno, ubicati in Taranto, Castellaneta Marina e Martina Franca, nonché quote societarie, 5 compendi aziendali operanti nel settore dei mitili e frutti di mare in genere, 5 autoveicoli, 3 motocicli e 5 rapporti finanziari.

I suoi legali, Gaetano Vitale e Luigi Semeraro hanno annunciato ricorso contro la confisca.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.