Principale Cultura & Società Eventi & Spettacoli Di Note e Di Luoghi. Terzo appuntamento con Flart Quartet nel Monastero...

Di Note e Di Luoghi. Terzo appuntamento con Flart Quartet nel Monastero di Santa Chiara

Sarà Grottaglie ad ospitare il terzo appuntamento della Rassegna dal titolo “di Note e di Luoghi…dal Volontariato alle Arti”.

Il programma dell’evento, che si svolgerà sabato 22 gennaio alle ore 18:30 nella splendida cornice della Chiesa del Monastero di Santa Chiara, prevede: la descrizione storico-artistica del Monastero nella cui Chiesa avrà luogo l’evento, a cura dei volontari dell’Associazione ANTEAS Grottaglie; il concerto del  Flart Quartet formato da Natalia Lucia Bonello, Catia D’Elia, Palma di Gaetano, Nicoletta Di Sabato.

La Rassegna è realizzata nell’ambito delle “Idee di rete per … promuovere il volontariato” 2020/2021, azione promossa dal CSV Taranto, intendendiffondere e divulgare nel territorio della provincia di Taranto la conoscenza delle Arti, intese come Beni Architettonici e la Musica.

Le associazioni coinvolte sono FLART OdV, Associazione Culturale ONLIFE Laterza, Amici delle Gravine Castellaneta, Associazione Jonica della Chitarra Taranto, Anteas Grottaglie.

La Chiesa di Santa Chiara, inserita nel Monastero delle Clarisse nel Centro Storico della Città delle Ceramiche, non è un luogo accessibile ogni giorno dell’anno. La realizzazione del concerto, inserito nel progetto “Di Note e di Luoghi”, sarà occasione grazie alla quale visitare e scoprire questo piccolo gioiello del XVII secolo. La Chiesa, in seguito a lavori di ristrutturazione e ampliamento, è completamente diversa da quella originale, risalente al 1652, nata sotto il titolo di S. Girolamo. Di notevole interesse artistico e architettonico è la preziosa pala, di autore ignoto, scuola tardo ‘500, raffigurante San Francesco e Santa Chiara con al centro la Madonna di Costantinopoli. Interessante l’altare maggiore con diversi marmi di scuola napoletana con al centro lo stemma francescano. Nelle Cappelle laterali affreschi di fine ‘600 con statue antiche di Santi e della Vergine e sulle pareti e sulla volta affreschi dell’artista grottagliese Gennaro Lupo.

Le due grandi nicchie chiuse daa ante di legno finemente lavorate conservano le statue d’argento della Madonna di Mutata e di San francesco De Geronimo, patroni di Grottaglie.

La data del 22 gennaio è molto vicina a quella del “Giorno della Memoria” al quale verranno dedicati alcuni brani del programma musicale e per il quale la Madre Superiora dedicherà un pensiero religioso a tutte le vittime e i martiri dell’olocausto e delle persecuzioni.

Il FLART Quartet è un quartetto di flauti al femminile nato dall’incontro di quattro affermate musiciste, docenti di flauto traverso e musica da camera presso istituzioni musicali del territorio pugliese e lucano, animante dall’amore per la musica cameristica, in particolare quella appositamente composta ed arrangiata per quartetto di flauti. Ciascuna con percorsi professionali differenti, formate con i più autorevoli maestri del flauto traverso del panorama internazionale, hanno al loro attivo centinaia di concerti ed incisioni discografiche per importanti etichette nazionali ed internazionali: Brilliant Classics, Stradivarius, Farelive, DotGuitar, nonché prime esecuzioni assolute.

Accomunate dal desiderio di suonare insieme, divertendosi e approfondendo lo studio del repertorio per quartetto, Palma, Catia, Nicoletta e Natalia proporranno, per l’occasione, un programma classico tratto dal repertorio sacro, operistico e cameristico, arricchito e reso esclusivo dalle molteplici sfumature timbriche create da tutti gli strumenti della famiglia del flauto.

L’Ingresso è libero ma, a causa dei POSTI LIMITATI, è necessaria la prenotazione a mezzo WhatsApp o SMS al numero: 328/6140124

OBBLIGO di SUPER GREEN PASS e utilizzo della mascherina FFP2.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.