Principale Ambiente & Salute Registro tumori Taranto, Asl replica a Turco

Registro tumori Taranto, Asl replica a Turco

“L’ultima pubblicazione è avvenuta a dicembre 2020 (incidenza sino al 2017). Nei prossimi giorni l’aggiornamento al 2019”.

Com’era prevedibile, la Asl Taranto replica alle dichiarazioni del sen.Mario Turco sul Registro tumori, precisamente sui dati che, secondo quest’ultimo, risalirebbero al 2013. Il parlamentare tarantino, in una nota diffusa ieri a margine di un convegno on line sulla trasparenza dei dati nella Pubblica Amministrazione, in cui era presente il premio Nobel Giorgio Parisi, evidenziava come quest’ultimo «ha giustamente denunciato una criticità in termini di trasparenza della pubblica amministrazione, soprattutto in relazione alla mancanza dei dati epidemiologici sui tumori. In Italia la discontinuità di accesso al dato si verifica, peraltro, in aree di crisi complessa ad alto tasso d’inquinamento come la città di Taranto, dove i dati utili all’elaborazione del cosiddetto “Registro Tumori” sono fermi al 2013 (in verità, per correttezza al 2017 – ndr), non permettendo così di comprendere la reale incidenza delle patologie di questo tipo sulla popolazione. Il prof. Parisi, infatti, ha dovuto interrompere le sue attività di ricerca per mancanza dei dati di Taranto, mentre città come Roma sono ferme al 2017…».

Come qualcuno avrà notato già ieri, noi stessi – per correttezza – abbiamo rilevato l’errore commesso nella stesura della nota stampa.
Naturalmente, la Asl è intervenuta con una sua nota: “In riferimento alla nota comparsa sugli organi di stampa il 18 gennaio 2022, riportante le dichiarazioni dell’on. Turco su open data e pubblicazione dei dati sui tumori, Asl Taranto chiarisce quanto segue: il Registro Tumori di Taranto esiste, accreditato dal 2013 dall’Airtum (Associazione italiana Registro Tumori), primo in Puglia. Pubblica periodicamente i dati rivolti alla Popolazione e alla Comunità Scientifica. L’ultima pubblicazione è avvenuta a dicembre 2020 (incidenza neoplastica sino al 2017). Nei prossimi mesi sarà pubblicato un ulteriore aggiornamento, con l’incidenza neoplastica sino al 2019. Il Registro Tumori di Taranto fa parte del Registro Tumori Puglia con il Centro di Coordinamento presso ARESS Puglia. ll Registro Tumori Puglia comprende oggi le sei sezioni provinciali: ogni provincia ha il suo Registro Tumori, con anni di incidenza diversi secondo il lavoro svolto, coordinati dall’Aress Regione Puglia, in modo da essere pronti a riversare i dati al Registro Nazionale del Registro Tumori, ancora non attivo. In Puglia la rete Registri è attiva e funzionante”.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania 

Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.