Principale Arte, Cultura & Società Come diventare un bravo violinista

Come diventare un bravo violinista

La Master Class di Michelangelo Lentini per la Nuova Accademia Civera

Qualche giorno fa si è svolta a Bari una Master Class di Violino del maestro Michelangelo Lentini.

Spesso sono state espresse opinioni su queste iniziative e, più in generale, sull’insegnamento musicale pubblico e privato. Occasioni come questa, promossa dalla Nuova Accademia Civera diretta dal pianista Mario Valentino Scarangella, rappresentano un imperdibile incoraggiamento per aiutare gli allievi a maturare nella maniera adatta anziché vanificare i loro talenti.

Lentini è un “maestro” nel senso più nobile della parola. Alla brillante carriera di concertista affianca qualità didattiche di pregio. Ha studiato violino con Rodolfo Bonucci e Felix Ayo per poi proseguire con Uto Ughi, Beatrice Antonioni e Massimo Quarta.

Si è esibito nei più importanti teatri di 50 Paesi nel mondo con l’EurOrchestra da Camera di Bari, l’Orchestra Uto Ughi per i Giovani, i Filarmonici di Roma, eccetera, collaborando con importantissimi direttori d’orchestra tra cui (giusto per citarne soltanto un paio) Bruno Aprea e Claudio Scimone. Dal 2006 è componente del celebre complesso “I Solisti Veneti” dove si è spesso esibito anche in qualità di solista.

Figlio d’arte, è attualmente docente di Violino nel Conservatorio di Musica di Sassari.

E passiamo al repertorio della Master Class. I fortunati fruitori di questa bellissima iniziativa hanno avuto modo di lavorare su composizioni di Antonio Vivaldi, Ludwig van Beethoven, Franz Schubert, Henryk Wieniawski e Jules Massenet. Ma l’occasione è stata utilissima ai partecipanti anche per i consigli che in generale ha elargito generosamente il maestro, confermando ancora una volta quanto sia utile e costruttivo agli allievi l’impatto con  personalità come quella appunto di Lentini.

Questa esperienza ha inoltre confermato il legame che il pianista e organizzatore Mario Valentino Scarangella ha con il mondo violinistico barese e non (erano ben 4 le allieve del conservatorio di Bari che hanno partecipato a questa Master Class, in ordine alfabetico Rebecca Cavalera, Claudia Giorgio, Maristella Harka ed Annalisa Novembrini provenienti, rispettivamente, dalle apprezzate classi dei maestri Carmine Scarpati, Francesco D’Orazio, Giovanni Zonno e Mariangela Scarola).

A testimoniare questa passione di Scarangella per l’ambiente violinistico ci sono anche alcuni riconoscimenti che lui stesso, la sua famiglia e la Nuova Accademia Civera mettono a disposizione in concorsi (a volte organizzati anche da altre associazioni) per premiare con trofei e borse di studio giovani e giovanissimi talenti di strumenti ad arco, rigorosamente solisti, come (ultimo in ordine di tempo) l’ucraino Temur Yakubov che attualmente è iscritto al Biennio Accademico di Violino presso il Conservatorio Piccinni di Bari (diretto dal m° Corrado Roselli) nella classe di Carmelo Andriani.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.