Principale Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli Il 29 al Castello Aragonese “Iaco” ricorda Erasmo Iacovone

Il 29 al Castello Aragonese “Iaco” ricorda Erasmo Iacovone

Il 6 febbraio del 1978, Taranto si svegliò amputata. Nella notte, un incidente stradale, assurdo in tutto, aveva strappato alla vita e al cuore dei tifosi rossoblù il proprio beniamino: Erasmo Iacovone.

In ogni casa calò il silenzio del lutto di famiglia: in questi casi si parla di elaborazione del dolore dell’anima, che è stata operazione lunga e complessa.

In quell’incidente, insieme a Erasmo, si è schiantata l’intera città: che ha disintegrato realmente e metaforicamente i propri sogni e le proprie speranze di serie A e di rinascita come comunità.

Erasmo è entrato nella leggenda e in diversi, scrittori e giornalisti, hanno voluto – nel tempo – ricordarlo con articoli, libri e graphic novel.

Da oggi, a celebrarlo ci sarà anche una canzone scritta dal giornalista e scrittore Mimmo Laghezza e musicata e cantata – con una voce da brividi – dalla giovane cantautrice tarantina Giù Di Meo.

Mercoledì 29 dicembre, alle 12, ‘Graffi sul pallone’ presenta alla città e alla stampa, nelle sale del Castello aragonese, ‘Iaco’ un brano inedito che sarà sulle principali piattaforme musicali.

Alla presentazione interverrà il noto giornalista e scrittore, autore di diversi contributi su Iacovone, Giuliano Pavone che del calcio tarantino è appassionato ed esperto.

A condurre l’incontro sarà il collega Maurizio Mazzarella, direttore di Giornalerossoblu.it, che è testata media partener dell’evento.

L’ingresso è libero ma con green pass e mascherina di tipo FFP2 in  base alle ultime normative vigenti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.