Home Cronaca Sen. Stefàno: “poste italiane non abbandoni i salentini di Villa Convento”

Sen. Stefàno: “poste italiane non abbandoni i salentini di Villa Convento”

“Ancora una volta, nel Salento interi pezzi del territorio rischiano di rimanere privi di servizi essenziali, come quello delle Poste.

 

Si fermi questa vera e propria desertificazione”.

 

È quanto denuncia il senatore salentino Dario Stefàno, presidente  della Commissione Politiche Europee, con un appello all’amministratore delegato di Poste Italiane, Matteo Del Fante , per tentare di evitare l’ennesima chiusura nella provincia di Lecce.

“Per Villa Convento – spiega Stefàno – , piccola comunità di circa 750 abitanti, con un’alta percentuale di popolazione anziana residente, l’ufficio postale ha un ruolo fondamentale di servizio della cittadinanza.

 

Gli uffici postali non possono essere oggetto di una rigida spending review  priva di una preventiva e ponderata considerazione degli effetti che tale determinazione può arrecare in termini di impoverimento e disagi”.

“Ho chiesto – conclude – un impegno chiaro e di garanzia per il mantenimento dell’operatività del servizio suddetto.

 

Purtroppo, la provincia di Lecce è già da tempo terreno di un processo di desertificazione dei servizi. Una situazione non più accettabile per un territorio già provato, per il quale al contrario sarebbe necessario e vitale un segnale di ripresa post pandemico, che il Sud attende da veramente troppo tempo”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui