Home Cronaca Prove di evacuazione scuole Don Milani e San Francesco con la Protezione...

Prove di evacuazione scuole Don Milani e San Francesco con la Protezione civile

Giovanni Mercadante

Ingresso 6° Circolo didattico” Don Lorenzo Milani” 

ALTAMURA – Il 16 e il 18 novembre 2021 sono state tenute due esercitazioni presso i plessi scolastici  Don Milani in via Golgota/angolo via Santeramo, e  San  Francesco d’Assisi, sul comportamento da assumere in caso di calamità naturali. 

Entrambe le prove hanno avuto per oggetto il terremoto. 

I Responsabili della Protezione civile  al comando del Commissario Capo Angelo Tragni di concerto con la Polizia locale hanno istruito le scolaresche nelle settimane precedenti sul comportamento da assumere in caso di  terremoto.

Nel plesso del 6° Circolo Don Lorenzo Milani, diretto dalla dirigente prof.ssa Sabina Piscopo, l’esercitazione svolta il 16 novembre scorso è stata seguita dal  tecnico esterno ing. Michele Basto di Matera, Responsabile del RSPP/Servizio Prevenzione e Protezione; e da Michele Oliva Responsabile dei lavoratori per la sicurezza.

Ovviamente la prova è stata effettuata con  la presenza degli addetti alla Protezione civile unitamente ai volontari dell’ANPANA, dell’Associazione volontari Polizia di Stato, e del gruppo volontari Città di Altamura recentemente costituito con decreto sindacale  n. 90  dell’8 novembre 2021.Il Gruppo Protezione civile con la dirigente prof.ssa Sabina Piscopo

Sono state coinvolte 21 classi primarie e  6 dell’infanzia, per un totale di  circa 650 persone tra bambini, corpo docente, amministrativi e ausiliari. Il tutto si è svolto nei tempi prestabiliti dal protocollo (1’16” per i bambini da 3 a 5 anni; 4 aule; 3’ per le 21 classi delle primarie).

La dirigente prof.ssa S. Piscopo ha dichiarato che la scuola è la prima istituzione a diffondere la cultura della sicurezza;  la collaborazione con la Protezione civile,  il Comando della Polizia locale,   l’amministrazione comunale e i corpi volontari è fondamentale.

La Dirigente prof.ssa Sabina Piscopo con i Vigili urbani

Anche la  prova di evacuazione  tenuta il 18 novembre a due giorni di distanza presso l’edificio  San Francesco d’Assisi, quartiere S. Pasquale,  il cui plesso è diretto dalla dirigente prof.ssa Pasqua Loviglio,  è risultata soddisfacente. Presente la vice sindaca avv. Raffaella Petronelli, delegata dalla sindaca avv. Rosa Melodia.

L’esercitazione si è svolta verso le ore 10.00 rispettando tempistica e protocollo (circa 4 minuti).

Il Commissario della Protezione Civile Angelo Tragni ha aggiunto che l’evento evoca un contesto emergenziale, tipo  un terremoto, che potrebbe verificarsi in un dato momento della vita; lo scopo è di  inculcare nei soggetti in tenera età il concetto di protezione e di sicurezza al fine di sapersi destreggiare in caso di pericolo.

Nel caso della scuola San Francesco d’Assisi, il responsabile  al piano di evacuazione è il dott. Mario Picerno, il quale ha individuato 4 aree esterne per i raggruppamenti seguiti dalle insegnanti.

La dirigente, prof.ssa Pasqua Loviglio, nel complimentarsi con la Protezione civile e  i gruppi di volontari (ANPANA, Associazione volontari  Polizia di Stato e gruppo volontari Protezione civile Città di Altamura) per il loro encomiabile supporto logistico, ha precisato che la popolazione scolastica del suo plesso è costituito da 38 classi di scuola primaria,  che sviluppano 837 alunni, a cui si aggiungono 70 docenti e 20 unità tra amministrativi e ausiliari. L’edificio si estende su tre livelli (piano terra, rialzato e primo piano). A causa della pandemia, alcuni laboratori didattici (robotica/scienze) sono stati convertiti in aule. Le lezioni si svolgono solo nel turno antimeridiano. E’ escluso il pomeriggio.

Il Commissario Angelo Tragni ha tenuto a ringraziare il Coordinatore della Protezione Civile Giustino Alessandro, incardinato presso la Regione Puglia, che segue in modo sinergico tutte le attività del settore.

Foto di gruppo: al centro la dirigente prof.ssa  Pasqua Loviglio,  la  vice sindaca Raffaella Petronilli e il Commissario della Protezione civile Angelo Tragni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui