Principale Arte, Cultura & Società Sport & Motori Roma, “il rifiuto di Josè Mourinho”

Roma, “il rifiuto di Josè Mourinho”

Il mister portoghese disdegna ancora il Tapiro d'Oro milanese di “Striscia”

La curiosità del giorno, riportata su più agenzie di stampa, è “il rifiuto” di Josè Mourinho.
L’allenatore della Roma avrebbe snobbato il “premio” consegnatogli dall’inviato della trasmissione televisiva Striscia la Notizia, Valerio Staffelli, innescando un turbinio di polemiche più o meno scherzose. Il giornalista milanese si è presentato dal “Mou” con in mano il suo celebre gadget, il “Tapiro d’oro”, ma il tecnico portoghese non avrebbe né gradito, né accettato e né tantomeno ritirato il “riconoscimento”, andando via in auto dopo essersi mostrato abbastanza infastidito dalle telecamere.

Una Roma in crisi, oppure no?

Che la squadra della Roma stia passando un brutto momento è ormai dichiarato da molte voci degli “addetti ai lavori”, ma potrebbe essere sindacabile parlare propriamente di crisi: sesta in classifica con 19 punti dopo 12 giornate, il club giallorosso ha subito una brusca frenata dopo una partenza inarrestabile in campionato (e qualche meno bella figura in Europa), vincendo solo una gara negli ultimi 7 turni.

Tanto è bastato agli ironici “biscioni” del programma per raggiungere prontamente nella capitale il CT della squadra capitolina e mostrare la loro vicinanza, dopo le polemiche del mister a fine gara contro il Venezia. Lo “Special One”, tuttavia, ha preferito finora non dichiarare nulla a proposito del siparietto e molto poco del proprio lavoro, probabilmente per parlare alla stampa più avanti con eventuali risultati alla mano.

Mourinho non scherza, e alla fine porge il conto

C’è chi parla di scaramanzia e molti critici dell’educazione (e dell’allenatore) ricordano come il portoghese avesse già fatto sfoggio dello stesso atteggiamento (davanti alla medesima “onorificenza”) il 23 gennaio 2009, nella propria villa sul Lago di Como: un anno e mezzo più tardi il tecnico, seduto sulla panchina dell’Inter, portò a casa scudetto, Coppa Italia e Champions League, realizzando per la prima volta in Italia il celebre “Triplete”. Anche in quella occasione Josè Mourinho dos Santos Mourinho Fèlix non ritirò la gratificazione di Canale 5 e andò via, prima da “Striscia” e poi da Milano

Antonio Quarta

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

Il Corriere Nazionale

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.