Home Politica Clima, pandemia e ripresa: tutte le strade portano a Roma. La diretta...

Clima, pandemia e ripresa: tutte le strade portano a Roma. La diretta del G20

Partecipano da remoto il presidente cinese, Xi Jinping, e quello russo, Vladimir Putin. Dopo la prima ‘photo opportunity’ alla Nuvola dell’Eur per il benvenuto e le strette di mano, la sessione dedicata al tema del rilancio dell’economia mondiale e della lotta alla pandemia

© Evan Vucci / POOL / AFP
– I leader del G20 riuniti per la ‘foto di famiglia’ del Summit

Sorrisi, saluti con il pugno, strette di mano e brevi colloqui. Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha accolto alla ‘Nuvola’ dell’Eur i leader mondiali in arrivo a Roma per partecipare al Vertice del G20.

Draghi e Merkel si sono salutati toccandosi il pugno, come da galateo pandemico, mentre con il presidente turco Erdogan, dopo la burrasca diplomatica scatenata dalle parole del premier che aveva definito un ‘dittatore’ il numero uno di Ankara, il saluto è stato caloroso e i due si sono stretti la mano. Calda anche l’accoglienza per Macron, con il quale Draghi si trattenuto per una chiacchierata di diversi minuti.

Lunga chiacchierata anche con il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, che rappresenta Pechino al vertice, mentre il presidente cinese Xi Jinping, interverrà in videoconferenza. Secondo incontro in meno di 24 ore infine con Biden, il presidente americano è stato uno degli ultimi capi di Stato a raggiungere la ‘Nuvola’ prima della foto di famiglia dei 20 e il via ufficiale al Vertice..

In serata i leader si ricongiungeranno alle rispettive o ai rispettivi consorti per un evento culturale alle terme di Diocleziano, al quale seguirà la cena al Quirinale con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

L’endorsment dei leader alla minimum tax globale

I leader del G20 sosterranno l’accordo Ocse sulla minimum tax globale per le multinazionali con aliquota al 15% e s’impegneranno ad attuarla entro il 2023. È quanto si legge nella bozza delle conclusioni della due giorni di vertice a Roma presideuta da Mario Draghi. “Chiediamo al quadro inclusivo Ocse/G20 di sviluppare rapidamente le regole e gli strumenti multilaterali concordati, al fine di garantire che le nuove regole entrino in vigore a livello globale nel 2023”.

Dalla riunione dei ministri delle Finanze e dei governatori delle banche centrali, riunito a Washington con la presidenza italiana, emerge inoltre la volontà di continuare a sostenere la ripresa e a spingere le vaccinazioni global

Incontro tra Macron e il presidente indonesiano Widodo

Il presidente francese, Emmanuel Macron, ha avuto un incontro bilaterale con il presidente indonesiano, Joko Widodo, prima dell’avvio dei lavori del G20. Sui rapporti tra i due leader era calata qualche ombra dopo gli ultimi attacchi islamisti in Francia, che avevano portato Macron ad aumentare le sue critiche contro “l’Islam politico”.

Widodo, presidente della più popolosa nazione musulmana al mondo, aveva condannato le violenze terroriste ma aveva bollato come divisive le affermazioni di Macron. Un rafforzamento del rapporto con l’Indonesia è però cruciale per la Francia nel quadrante Indo-Pacifico, dove Parigi vuole ritrovare protagonismo dopo la “crisi dei sottomarini” con l’Australia.

Widodo ha avuto un vertice bilaterale nelle scorse ore proprio con il premier australiano, Scott Morrison, e vedrà nelle prossime ore il primo ministro indiano, Narendra Modi. L’agenda bilaterale di Macron proseguira’ invece con un incontro con Modi e un incontro informale Ue-Unione Africana. Domani il cruciale faccia a faccia con il premier britannico, Boris Johnson.

Draghi: “Troppa disparità sui vaccini, è inaccettabile”

“Dobbiamo stare attenti alle sfide che affrontiamo collettivamente. La pandemia non è finita e ci sono disparità sconvolgenti nella distribuzione globale dei vaccini. Nei Paesi ad alto reddito, oltre il 70% della popolazione ha ricevuto almeno una dose. Nei Paesi più poveri, questa percentuale crolla a circa il 3%. Queste differenze sono moralmente inaccettabili, e minano la ripresa globale”. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, rivolgendosi ai leader del G20 in apertura dei lavori del summit, ha lanciato un monito sulla campagna di vaccinazione mondiale

Siamo molto vicini a raggiungere l’obiettivo posto dall’OMS di vaccinare il 40% della popolazione globale entro la fine del 2021. Ora dobbiamo fare tutto cio’ che possiamo per raggiungere il 70% entro la meta’ del 2022. Dobbiamo anche continuare a investire in ricerca, eliminare le barriere commerciali che riguardano i vaccini anti COVID-19, e migliorare la prevedibilita’ nella loro consegna”, ha aggiunto.

Boris Johnson: “Chiederò azioni ambiziose sul clima”

“Il G20, che riunisce i Paesi che contribuiscano maggiormente al riscaldamento globale, è la chiave per sbloccare l’azione globale sul cambiamento climatico. Questo fine settimana al G20 in Italia chiederò passi ambiziosi su carbone, automobili, fondi e alberi che costruiranno l’economia della neutralita’ carbonica del futuro”. Lo ha scritto su Twitter il primo ministro britannico, Boris Johnson, arrivato alla Nuvola a Roma per partecipare al vertice.

Draghi ai leader: “Superare le differenze, riaccendere lo spirito del G20”

AGI – “Dalla pandemia, al cambiamento climatico, a una tassazione giusta ed equa, fare tutto questo da soli, semplicemente, non e’ un’opzione possibile. Dobbiamo fare tutto cio’ che possiamo per superare le nostre differenze. E dobbiamo riaccendere lo spirito che ci ha portati alla creazione e al rafforzamento di questo consesso”. Il presidente del Consiglio, Mario Draghi aprendo il vertice del G20 si èrivolto così ai leader presenti a Roma.

Sanchez: “Gettare insieme le basi per una crescita più sostenibile”

“Al via il summit G20 a Roma. La priorita’ della Spagna e’ gettare le basi per una crescita piu’ sostenibile, equa e inclusiva e farlo partendo da soluzioni multilaterali. Solo insieme possiamo affrontare con successo le sfide chiave del nostro tempo”. Lo ha affermato il premier spagnolo, Pedro Sanchez, su Twitter postando una foto del suo arrivo, accolto dal presidente del Consiglio Mario Draghi.

Incontro bilaterale tra Mario Draghi e Boris Johnson

Prima dell’avvio dei lavori del vertice del G20, all Nuvola dell’Eur,  si è svolto un incontro bilaterale tra Mario Draghi e il primo ministro del Regno Unito, Boris Johnson. Tra gli altri incontri nell’agenda del presidente del Consiglio, quello con il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdoan, alle 14; con il primo ministro del Canada, Justin Trudeau, alle 14:35; con il presidente della Repubblica Democratica del Congo, Felix Tshisekedi, alle 15:35; con il presidente dell’Indonesia, Joko Widodo, alle 16:05; e con il primo ministro di Singapore, Lee Hsien Loong, alle 16:40.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui