Home Ambiente & Salute Scorie nucleari: continua il percorso partecipato

Scorie nucleari: continua il percorso partecipato

Il 26 Ottobre la discussione delle osservazioni tecniche nello spazio del Seminario Nazionale 

Prosegue il percorso di partecipazione che coinvolge all’unisono il Comune di Gravina in Puglia, i tecnici, le associazioni ed i comitati e cittadini per il no alle scorie nucleari.

Un cammino che è ormai in procinto di raggiungere l’avamposto del Seminario Nazionale che per i territori di Puglia e Basilicata interessati dalla Cnapi realizzata dalla Sogin, si terrà il prossimo 26 Ottobre. Un confronto tenutosi nella mattinata di Mercoledì 14 Ottobre con il Comitato di consultazione popolare, la CGIL, Cia, Lipu e coordinato dal sindaco Alesio Valente e dall’assessore all’ambiente, Aldo Dibattista, alla presenza del tecnico – il geologo Antonio Fiore – incaricato dalla Regione Puglia di redigere le osservazioni tecniche, in discussione proprio il prossimo 26 Ottobre.

“Siamo certi – commenta il sindaco Alesio Valente – che stiamo andando nella direzione giusta e che grazie alla continua concertazione intrattenuta tra amministratori, tecnici, attivisti e cittadini, siamo riusciti ad ottenere una summa perfetta di quelle che saranno le controdeduzioni che verranno discusse”.

“Il nostro territorio – aggiunge l’assessore Dibattista – così come sarà evidenziato nello spazio del seminario, non si presta assolutamente per le sue peculiarità geomorfologiche e naturalistiche ad ospitare un deposito di scorie radioattive, siamo fiduciosi – conclude Dibattista – di riuscire a scongiurare definitivamente tale rischio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui