Home Cultura & Società Il buon vento di Tiziana Grassi spinge la vela della Taranto Bella

Il buon vento di Tiziana Grassi spinge la vela della Taranto Bella

La fiera del Mare di Taranto, nella sua giornata inaugurale, non poteva che avere Tiziana Grassi madrina d’eccezione con il suo libro che proietta la città nel futuro.

Il libro: “Taranto all’appuntamento con il futuro. Colloquio con la città sui tracciati del Mare”

Con le sue 600 pagine è una sorta di scrittura corale, un giornalismo che scende nella realtà e descrive la città percepita da noi tutti

, ma non le sue reali potenzialità ancora tutte da riscoprire come giustamente ha evidenziato la professoressa Tomaselli che ha dialogato con l’autrice.

Tra le pagine del libro emerge la città che pullula di persone vere e che amano il bello, non menti   ottenebrate da gossip e fake news che purtroppo a tanti da ancora la convinzione che Taranto sia solo fumo grigio.

Ecco che la scrittura giornalistica compie il miracolo, far parlare una città che vuole emergere, unisce con nodi invisibili la rete sociale

E fra queste quella della professoressa Enza Tomaselli globe trotter del Mar Piccolo che ha coniato un suo slogan: “Amo Taranto perché la conosco”.

 

Nel libro sono presenti la Marina Militare con la storia bicentenaria da Napoleone a noi, il consorzio dei B&B legati a Sparta che sono riusciti a portare la borsa del Turismo a Taranto.

E poi anche i fotografi Reo e Perrini da sempre innamorati della città che offrono i  loro scatti per arricchire le pagine del libro.

 

E tantissimo altro ancora che lasciamo scoprire ai lettori di questa bellissima opera di Tiziana Grassi

 

Tiziana Grassi, nata a Taranto, vive e lavora a Roma.

Giornalista, ricercatrice e studiosa di migrazioni, è stata autrice di programmi televisivi di servizio per gli italiani all’estero a Rai International e consulente di programmi culturali per Rai Uno.

Il suo interesse per la Geografia umana la porta ad interessarsi di emigrazione diventando un’esperta del settore, tanto da creare il Dizionario dell’Emigrazione italiana – Semantica di una Storia tricolore a sua cura (con Enzo Caffarelli, Mina Cappussi, Delfina Licata).

Un’opera monumentale di 1500 pagine, frutto del lavoro di 168 autori.

 

Nel 2010 è stata insignita del Premio internazionale “Globo Tricolore – Italian Women in the World all’eccellenza italiana nel mondo”.

Un libro che è anche una lezione di giornalismo

Tornando al libro presentato ieri possiamo dire che la nostra concittadina non è nuova ad esperienze di scrittura coram populo

Mostrando la straordinaria bellezza di un lavoro giornalistico che narra la società, senza scadere nel sociologismo, ma cogliendo il vero in ogni anfratto del mare, nel lavoro sul mare, nella risorsa che viene dal mare.

Le cozze oro nero

L’evento della presentazione del libro di Tiziana è stato preceduto da un incontro ibrido tra presenza in sala e collegamento online, per la presentazione del libro: “Oro Nero”

Un Talk organizzato dal Circolo Fotografico Il Castello, con Pamela Barba, autrice del libro, Pio Tarantini curatore della prefazione.

Presente Enzo Ferrari di Taranto Buona Sera.

Si tratta di book fotografico con didascalie sui pescatori taranti e soprattutto sulla cozza di Taranto.

Il libro nasce, come racconta l’autrice, in un bar dei Tamburi, dove l’incontro con Mimmo D’Andria, un decano fra i pescatori, fa nascere l’idea di un racconto, un intreccio fra arte e immagini.

 

In conclusione, possiamo dire che è stata una bella serata fra amici. Amici di una Taranto Bella che deve ancora di più sbalordire il mondo.

Un’occasione sarebbe, questo è forse il prossimo botto, l’inaugurazione del Palazzo Archita nel cuore del Borgo Umbertino.

Dicevo ieri: “questo sarebbe un riconnettersi col grande Archita del IV secolo a.C che fece di Taranto la più bella città della Magna Grecia, che eguagliava Atene, come diceva Dioniso il tiranno di Siracusa”.

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui