Home Sport & Motori Grottaglie (Ta) – Il centro storico e le gravine, piene di vita...

Grottaglie (Ta) – Il centro storico e le gravine, piene di vita e sport

Southern Italy Orienteering Festival – terza edizione 16 e 17 ottobre 2021 – Grottaglie (Taranto) Presentata la manifestazione internazionale di corsa orientamento.

Nel Parco della Civiltà di Grottaglie (Taranto), si è svolta la conferenza stampa di presentazione della terza edizione del Siof, Southern Italy Orienteering Festival. La manifestazione internazionale di corsa orientamento è inserita nel programma di Grottaglie 2021-2021 Città europea dello sport ed è organizzata dalla Fiso (Federazione italiana sport orientamento), con il patrocinio ed il sostegno logistico della Città di Grottaglie e l’adesione del Coni e del Cip; aderisce all’iniziativa anche il progetto Interreg Fame RoadSono intervenuti: Sandro Passante, coordinatore dell’evento, il sindaco di Grottaglie Ciro D’Alò, l’assessore comunale uscente allo sport e vicesindaco Vincenzo Quaranta, presidente del comitato organizzatore; Armando Nuzzone, direttore di gara.

Il programma, articolato in due giornate, prevede l’apertura dell’evento in ambiente naturale, nelle gravine di Grottaglie: sabato 16 ottobre, in mattinata, si terrà la Finale di Coppa Italia sulla media distanza nella gravina Fantiano e nella pineta Frantella. La gara, individuale, con mappa e bussola alla mano, prevede tappe e percorsi nella pineta e nell’area rupestre; è inserita come World Ranking Event nel calendario della Iof (Federazione Internazionale di Orienteering) e prenderà avvio alle ore 10, dall’ingresso della pineta Frantella situato sulla provinciale Grottaglie-Martina Franca; l’arrivo è previsto invece nell’anfiteatro naturale delle Cave di Fantiano. Nel pomeriggio, si terrà invece la Coppa Italia di Trail-O, la specialità che permette la partecipazione di atleti disabili. Si tratta “dell’unica disciplina – ha dichiarato Nuzzone – in cui atleti cosiddetti normodotati ed atleti paralimpici gareggiano insieme ed alla pari”. Domenica 17 ottobre, infine, avrà luogo lo spettacolare Campionato Italiano Sprint Relay nel centro storico di Grottaglie e nel suo rinomato Quartiere delle Ceramiche. “E’ una gara a staffetta – ha spiegato Nuzzone , con numerosi punti di controllo da visitare e tempi da rispettare”. Prenderà avvio alle ore 9.30 da piazza Rossano e nella stessa area terminerà. Parteciperanno alle gare atleti da tutta Italia ed anche alcuni atleti dei Paesi del Nord Europa (la disciplina è nata nei Paesi scandinavi e si è sviluppata nel secolo scorso anche in Italia).

Ha dichiarato Sandro Passante, coordinatore dell’evento: “Uno degli obiettivi della corsa orientamento, al di là degli aspetti tecnici e dell’impegno fisico, è valorizzare il territorio e coniugare ambiente e sport. Non potevamo scegliere un luogo migliore, Grottaglie, con la bellezza del suo centro storico e in particolare del Quartiere delle ceramiche, e la bellezza del suo territorio, sotto il profilo paesaggistico, con le gravine e con il polmone verde della pineta Frantella, devastata purtroppo nel mese di agosto dagli incendi. Abbiamo rimodulato i tracciati, con percorsi nella parte non danneggiata della pineta e nella gravina di Fantiano; nella domenica, ci sposteremo nel centro storico. Vogliamo che sia un segnale di rinascita e di speranza per l’ambiente e per il territorio”.

Ciro D’Alò, sindaco di Grottaglie, ha dichiarato che “lo sport è uno degli elementi importanti per la valorizzazione del patrimonio paesaggistico, naturalistico e storico. Queste iniziative ci consentiranno di far ammirare le bellezze del nostro territorio; lo sport è come un grande traino per la città, su questo abbiamo scommesso e continueremo a portare avanti queste iniziative”. Per la pineta Frantella, “siamo a lavoro per la rimozione di ciò che deve essere tolto dopo l’incendio e stiamo programmando un intervento per il rimboschimento della pineta, anche con la disponibilità ricevuta dalla Regione. Occorrerà un po’ di tempo, ma siamo a lavoro per riportare la pineta alla bellezza originaria”.

Per l’assessore uscente allo sport Vincenzo Quaranta, questo “è uno degli ultimi eventi della programmazione di Grottaglie 2020-21 Città europea dello sport e permette di parlare ancora una volta di sport e territorio, perché questa disciplina permette di calcare le strade e i paesaggi naturali e far conoscere a tutta Italia le nostre bellezze. E’ una manifestazione aperta anche ai paralimpici, che ricalca appieno la traccia complessiva del programma di Grottaglie 2020 Città europea dello sport”.

Allo svolgimento della manifestazione in sicurezza e all’accoglienza degli ospiti collaborano i volontari di Protezione Civile ed alcune associazioni del territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui