Home Cronaca Contributi a fondo perduto per attività chiuse: decreto in Gazzetta Ufficiale

Contributi a fondo perduto per attività chiuse: decreto in Gazzetta Ufficiale

Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale deil decreto per accedere al contributo a fondo perduto riservato alle attività chiuse per almeno 100 giorni.

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto attuativo con la platea dei beneficiari e i termini per la domanda di contributo a fondo perduto previsto dal decreto Sostegni bis (articolo 2 del Dl 73/2021), riservato alle attività economiche chiuse per complessivi cento giorni minimi, nel periodo tra il 1° gennaio e il 25 luglio 2021, nei limiti del quadro temporaneo per gli aiuti Covid-19 della Commissione Ue.

Il decreto (DM Sviluppo Economico del 9 settembre 2021 recante Modalità attuative connesse all’utilizzo delle risorse del Fondo per il sostegno alle attività economiche chiuse) è presente sulla Gazzetta Ufficiale n. 240 del 7 ottobre 2021. Entro 60 giorni, l’Agenzia delle Entrate dovrà adesso emanare il provvedimento con le istruzioni e le scadenze per inviare la domanda, con  i dati da indicare nell’istanza sul rispetto dei requisiti sui limiti agli aiuti di stato.

Il contributo a fondo perduto (Cfp) sarà automaticamente accreditato dall’Agenzia delle Entrate sul conto corrente indicato nell’istanza, da inviare secondo istruzioni fornite con provvedimento direttoriale da adottarsi entro 60 giorni dalla pubblicazione del decreto attuativo interministeriale (MEF e MiSE) in Gazzetta Ufficiale, previa approvazione della Commissione Europea.

Il contributo a fondo perduto verrà erogato in via prioritaria (con una dotazione di 20 milioni) a discoteche e simili (codice ATECO 93.29.10), nel limite di 25.000 euro. Per il resto, le risorse (in tutto 140 milioni di euro, nel fondo di cui all’art.2, commi 1-4).) saranno ripartite con diversi importi in base agli scaglioni di fatturato:

  •  3mila euro con ricavi (articolo 85, comma 1, lettera a e b, del Tuir) o compensi (articolo 54, comma 1, del Tuir)  fino 400mila euro nel periodo d’imposta 2019;
  •  7.500 euro con ricavi o compensi da 400mila a un milione di euro;
  •  12mila euro con ricavi o compensi oltre un milione di euro;
  •  3mila euro di contributo minimo senza redditi 2019 (soggetto di nuova costituzione con ricavi/compensi pari a zero).

Elenco attività ammesse al cfp

CODICE ATECO DESCRIZIONE
47.78.31 Commercio al dettaglio di oggetti d’arte (incluse le gallerie d’arte)
49.39.01 Gestioni di funicolari, ski-lift e seggiovie se non facenti parte dei sistemi di transito urbano o suburbano
56.21.00 Catering per eventi, banqueting
59.14.00 Attività di proiezione cinematografica
79.90.11 Servizi di biglietteria per eventi teatrali, sportivi ed altri eventi ricreativi e d’intrattenimento
82.30.00 Organizzazione di convegni e fiere
85.51.00 Corsi sportivi e ricreativi
90.04.00 Gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche
91.02.00 Attività di musei
91.03.00 Gestione di luoghi e monumenti storici e attrazioni simili
92.00.02 Gestione di apparecchi che consentono vincite in denaro funzionanti a moneta o a gettone
92.00.09 Altre attività connesse con le lotterie e le scommesse
93.11.10 Gestione di stadi
93.11.20 Gestione di piscine
93.11.30 Gestione di impianti sportivi polivalenti
93.11.90 Gestione di altri impianti sportivi nca
93.13 Gestione di palestre
93.21 Parchi di divertimento e parchi tematici
93.29.10 Discoteche, sale da ballo night-club e simili
93.29.30 Sale giochi e biliardi
93.29.90 Altre attività di intrattenimento e di divertimento nca
96.04 Servizi dei centri per il benessere fisico
96.09.05 Organizzazione di feste e cerimonie

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui