Principale Arte, Cultura & Società Musica, Eventi & Spettacoli Nel porto di Taranto all’alba le emozioni del “Tributo a Franco Battiato”

Nel porto di Taranto all’alba le emozioni del “Tributo a Franco Battiato”

Il concerto gratuito è stato donato alla città da Fondazione Taranto25 nell’ambito dei “Taranto Port Days”

Il concerto “Tributo a Franco Battiato” è stato un successo oltre le più rosee aspettative, che ha regalato ai presenti momenti di poesia e indimenticabili immagini di Taranto all’alba con lo sfondo della Città vecchia.

Il concerto gratuito, organizzato nell’ambito dei “Taranto Port Days”, è stato donato alla città da Fondazione Taranto25, l’innovativo network che, nato l’anno scorso, riunisce oltre cinquanta tra imprenditori, professionisti e operatori dell’associazionismo locale.

Il concerto “Tributo a Franco Battiato” si è tenuto, all’alba di domenica 3 ottobre, su una chiatta ormeggiata nel porto di Taranto, uno scenario mozzafiato in cui si sono esibiti l’Orchestra ICO Magna Grecia e il cantautore Fabio Cinti, diretti nell’occasione dal Maestro Marco Battigelli.

Il concerto è stato introdotto da Fabio Tagarelli, presidente di Fondazione Taranto25, e da Sergio Prete, presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio – Porto di Taranto, che hanno ringraziato Piero Romano, direttore artistico dell’Orchestra Magna Grecia, e Fiorella Occhinegro, entrambi soci di Fondazione Taranto25, per aver reso possibile questo straordinario evento, il primo concerto all’alba u una chiatta nel Porto di Taranto, destinato a rimanere nella storia dello scalo tarantino.

Prima di lasciare spazio alla musica, hanno poi annunciato all’unisono che il concerto è un evento prodromico a un protocollo di intesa che sigleranno a breve, un documento per avviare una collaborazione sinergica che vedrà Fondazione Taranto25 contribuire all’opera di rilancio della portualità tarantina avviata da tempo da Sergio Prete, con una nuova infrastrutturazione dell’area portuale e la diversificazione dei traffici marittimi che vi fanno scalo.

 

Il concerto è stato apprezzatissimo dal pubblico che alla fine, con una standing ovation, per due volte ha chiesto il bis.

È stata perfetta l’interpretazione del musicista e cantautore Fabio Cinti, più volte collaboratore del grande Franco Battiato che lo aveva indicato come sua perfetta copia vocale; l’artista si è esibito nella splendida “cornice sonora” di una formazione di 16 archi dell’Orchestra della Magna Grecia che, con un pianoforte, è stata diretta dal Maestro Marco Battigelli.

Il concerto ha rappresentato un emozionante excursus in cui sono stati rivisitati, in chiave sinfonica, i maggiori successi di Franco Battiato: La Cura, Povera Patria, La stagione dell’amore, Cuccurucucù, Voglio vederti danzare, Centro di gravità permanente, L’era del cinghiale bianco, Bandiera bianca, Sentimento nuevo, I treni di Tozeur; sono stati eseguiti anche Summer on a Solitary beach, Gli uccelli, Segnali di vita, E ti vengo a cercare, Prospettiva Nevsky, La canzone dell’amore perduto (brano di De André presente nella raccolta Fleurs).

LASCIA UNA RISPOSTA

Inserisci il tuo commento, grazie!
Inserisci il tuo nome qui, grazie

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.