Home Eventi & Spettacoli Fotografia e Musica per ArmoniE in Bianco e Nero

Fotografia e Musica per ArmoniE in Bianco e Nero

Dopo il grande successo del primo concerto, giovedì 7 ottobre alle ore 19.30, nel Salone degli Specchi – Palazzo di Città a Taranto, torna la rassegna ArmoniE in Bianco e Nero con la fotografia di un Fotografo freelance tarantino e la musica due musicisti di fama internazionale provenienti dalla Croazia e dall’Italia.

Il Duo, composto da Katja Markotić Mezzosoprano e  Alessandro Cesaro Pianoforte con un programma dal titolo “Evening of European and Mexican vocal lyric” proporrà musiche di Brahms, Mendelssohn- Bartholdy, Mozart, Beethoven, Granados, alternando brani cantati ad esecuzioni per pianoforte solo e sarà preceduto dalla mostra fotografica di Sergio Malfatti, rigorosamente “In Bianco e Nero”, dedicata alla Città di Taranto, in veste storica e moderna.

Nato a Taranto, Sergio Malfatti vive la sua adolescenza in Toscana a Lucca, città del padre; amante dell’arte, trascorre la vita lavorativa in Marina.

Inizia a fotografare negli anni ’60 tra pellicola e camera oscura, ma, a cavallo degli anni ’70 e ’80, si cimenta anche con la pittura e partecipa a mostre, concorsi, ed Expo Arte.

Fa qualche esperienza nel mondo del video e dopo il pensionamento, decide di tornare al primo amore, quello della fotografia che nel frattempo è diventata digitale.

Da Fotografo Professionista (2007-2019) come socio di TAU Visual ed NPS Nikon, si esprime nella Street Photo ma si evidenzia sulla scena immortalando scatti tra eventi, spettacoli e moda. Collabora con quotidiani e riviste. Espone in mostre personali e pubblica PhotoBook sulla sua attività fotografica

Il mezzosoprano Katja Markotić ha conseguito il diploma in canto all’Accademia di Musica di Graz e si è perfezionata a Vienna con Lukasowski. Cantante da concerto versatile ha interpretato autori di varie epoche e stili, dal barocco ai giorni nostri, coltivando e promuovendo con particolare attenzione gli autori croati quali I. Lukačić, D. Pejačević, J.Š.Slavenski, A.Vidaković e F. Livadić.
L’artista si è esibita nei più importanti Festival in Croazia (Ragusa, Zagabria, Spalato, Ossero, Veglia) ed ha collaborato con formazioni prestigiose come I solisti zagabresi, il Quartetto zagabrese, l’Orchestra da camera croata, l’Orchestra da camera coreana, con l’Orchestra da Camera L’Offerta musicale di Venezia, con le orchestra sinfoniche della RTV croata, di Ragusa, Lubiana, Spalato, spaziando pure in ambito internazionale (Austria, Germania, Slovenia, Italia, Francia, Gran Bretagna e Messico). Ha inciso un CD con brani di Brahms, Pejačević, Slavenski e Respighi.

La vocazione di Alessandro Cesaro alla musica si manifesta fin da bambino per il suo interesse alla composizione, segno inequivocabile di una profonda e completa comprensione del linguaggio musicale. A questa naturale predisposizione ha affiancato lo studio del pianoforte svolto sotto la guida di Franco Angeleri al Conservatorio di Padova, diplomandosi con la massima votazione, la lode e la menzione speciale della Commissione a soli 16 anni. Studia anche con Paul Badura-Skoda e Aldo Ciccolini a Roma.

La carriera concertistica comincia ben presto in seguito a vittorie in prestigiosi Concorsi Nazionali e Internazionali (tra cui il Premio Venezia, l’“Amadeus” di Palermo, il Premio “Yamaha” di Stresa) e soprattutto con l’importante affermazione al 48° Concorso Internazionale di Ginevra che a soli 18 anni lo pone in primo piano in campo internazionale. Innumerevoli sono i recitals in tutta Italia e all’Estero: Germania, Svizzera, Belgio e Argentina, dove ha effettuato ben cinque tournées, in Messico. Notevole risonanza hanno avuto le tre esecuzioni integrali (opera omnia di Chopin, Schubert e le trentadue sonate di Beethoven) tenute per il Festival Euganeo d’Estate e realizzate con pianoforti d’epoca.

Ha suonato con numerose orchestre  e ha collaborato con molti Direttori d’orchestra mettendo in evidenza la straordinaria versatilità e capacità di affrontare i più diversi aspetti della letteratura pianistica, che gli consente di avere in repertorio l’opera omnia di tutti i massimi compositori per pianoforte, da Mozart a Beethoven, da Schubert a Chopin.

All’attività di interprete affianca quella di compositore e molti suoi lavori di musica da camera vengono regolarmente eseguiti.

 

Interamente organizzata nella Città dei due Mari dall’Associazione ArmoniE OdV, con la direzione artistica di Palma di Gaetano, inserita nell’ampia programmazione delle attività culturali della consigliera Carmen Galluzzo Motolese, delegata ai rapporti con le Confessioni Religiose ed Istituzioni Culturali Terze,  il progetto concepito per esaltare la bellezza e la versatilità del Pianoforte (in ambito solistico e da camera), anche per la corrente edizione, è patrocinato dal Comune di Taranto, dalla Provincia di Taranto, dall’Assessore alla Cultura, Tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e impresa turistica della Regione Puglia”, concesso con disposizione n. SP6/00152 e dal CSV Taranto.

La rassegna si avvale della collaborazione di Associazione Marco Motolese, Club per l’Unesco Taranto, Associazione Semplicemente Donne e  Ragazzi in Gamba Taranto che illustrerà la nuova articolazione dell’appuntamento annuale di “Ragazzi in Gamba” Taranto.

L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria al 328.8365265, nel rispetto delle norme di sicurezza anti Covid- 19. POSTI LIMITATI.

 

Prossimi appuntamenti:

 

Sabato 23 ottobre Ore 18.30

Robert Lehrbaumer (Austria)

Recital per Pianoforte Solo

 

Sabato 6 novembre Ore 18.30

Art Gallery Ensemble (Lombardia)

Giuseppe Lo Preiato Oboe

Raffaele Bertolini Clarinetto e Clarinetto basso

Angela Ignacchiti Pianoforte

Domenica 28 novembre Ore 18.30

Duo (Calabria)

Aurelio e Paolo Pollice Pianoforte a 4 mani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui