Home Estero Il 66% dei tedeschi vuole che Laschet lasci la guida della Cdu

Il 66% dei tedeschi vuole che Laschet lasci la guida della Cdu

Un nuovo sondaggio conferma il calo delle quotazioni del candidato conservatore alla cancelleria, che ha portato la formazione di Merkel al minimo storico. Nel frattempo proseguono le consultazioni tra partiti per dare un governo alla Germania.

Non è una buona notizia per Armin Laschet: stando ad un sondaggio realizzato dall’istituto Infratest-dimap per l’emittente Ard a cinque giorni dal voto, il 66% degli interpellati ritiene che il candidato cancelliere dovrebbe dimettersi da leader della Cdu, mentre si dice contrario solo il 23%.

Da notare che la pensa allo stesso modo anche la maggioranza degli stessi elettori cristiano-democratici, ossia il 60% contro il 36%. Secondo lo stesso rilevamento, il 50% dei tedeschi afferma che il socialdemocratico Olaf Scholz sarebbe un buon cancelliere, contro il 30% che è convinto del contrario.

Il trend è accentuato anche nel sondaggio di Fgw per l’emittente Zdf: qui è addirittura il 76% degli interpellati ad esprimere la propria preferenza per Olaf Scholz (un aumento di 29 punti rispetto all’ultimo rilevamento del 23 settembre), contro il 13% che indica Armin Laschet, in calo di 7 punti.

Le trattative per il governo

Prendono intanto quota i colloqui di ‘esplorazione’ tra le varie forze politiche tedesche per mettere insieme una coalizione di governo in Germania. Sul tavolo in questo momento sono prevalenti due opzioni: una coalizione ‘semaforo’ (Spd, Verdi e Fdp), ed un’alleanza cosiddetta ‘Giamaica’ (Cdu/Csu, Verdi e Fdp). Oggi si tiene il secondo incontro tra i Verdi e i liberali di Christian Lindner dopo quello annunciato con un selfie pubblicato su Instagram due notti fa, nel fine settimana l’Unione Cdu/Csu di Armin Laschet vedrà l’Fdp e martedì prossimo i leader del partito ambientalista. Domenica l’Spd di Olaf Scholz incontrerà separatamente sia i Verdi che i liberali.

Per quanto riguarda l’odierno secondo round tra Verdi e Fdp, le rispettive delegazioni saranno guidate dal leader Lindner e dal segretario generale Volker Wissing per i liberali e da Robert Habeck ed Annalena Baerbock per gli ambientalisti. Stando alle anticipazioni, a questo giro dei cosiddetti ‘pre-sondaggi’ tra le due formazioni politiche si parlerà più concretamente di “contenuti e obiettivi” di una possibile coalizione futura.

AGI

Redazione Corriere Nazionale

Redazione Corriere di Puglia e Lucania

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui