Home Start oltre la linea Progetto EUCYCLE Erasmus plus

Progetto EUCYCLE Erasmus plus

Progetto EUCYCLE Erasmus plus – L’università di Bari incontra l’Europa sull’Economia Circolare

 

Dal 28 al 30 settembre si terrà presso il BaLab, dell’Università degli studi di Bari in piazza Cesare Battisti il training meeting del progetto EUCYCLE Erasmus plus sull’economia circolare.

Il progetto ha come obiettivo prioritario lo scambio di buone pratiche tra i partner europei provenienti da Germania, Polonia, Grecia, Finlandia oltre che rappresentanti di istituzioni private e pubbliche come Godesk srl di Potenza nella persona di Potenza coworking/incubatore d’impresa e la Camera di Commercio della Basilicata.

Il meeting organizzato dalla responsabile scientifica dell’Università di Bari Sabrina Spallini coadiuvata da Rosa Porro si articola su tre giornate ciascuna su una specifica tematica riconducibile al fil rouge dell’economia circolare.

 

La prima sarà dedicata ai principi base dell’Economia Circolare, presupposto per uno sviluppo economico sostenibile in cui relazioneranno docenti dell’università di Bari (Giovanni Lagioia, Domenico Viola, Vera Amicarelli, Annarita Paiano), nonché il delegato del rettore alla terza missione e alla sostenibilità (Giuseppe Pirlo). La giornata si concluderà con la visita presso i laboratori della Tersan di Modugno, azienda leader nel trattamento dei rifiuti organici per l’ottenimento di fertilizzanti, una delle prime realtà puglesi a realizzare il principio del riciclo.

Durante la seconda giornata alla presenza dei vertici di Cisambiente, l’associazione di Confindustria che rappresenta le imprese del settore ambientale, si parlerà della regolamentazione e della gestione dei rifiuti in Italia. A parlarne ci saranno Lucia Leonessi, direttrice generale di CISAMBIENTE, Confindustria ambiente e Rocco Lombardi, consulente legale di CISA SERVIZI.

 

Nella seconda parte della giornata sarà dato spazio alle campagne di comunicazioni messe in atto dai comuni per la sensibilizzazione dei cittadini a differenziare il rifiuto. Interverranno su questo tema Claudia Gianfrate di Spazio-Eventi che accompagnerà i partner nel pomeriggio alla visita del Plastic Free Museum presso il castello di Cellamare. Ad attendere il gruppo il sindaco Gianluca Vurchio e Angelo Canio D’Alessio dirigente dell’istituto scolastico che ha partecipato alla realizzazione delle opere esposte.

 

Il Terzo Giorno sarà aperto alle buone pratiche dell’economia circolare per trasformate il rifiuto in risorsa. La giornata si aprirà con due casi di innovazione realizzate dalla ricerca dell’università di Bari, Antonino Biundo, CEO della start up Rewow srl, si illustrerà l’attività di valorizzazione degli oli alimentari esausti e Francesco Caprio parlerà di come lo spin off dell’università di Bari ECOFLY srl,  sia in grado di attuare un sistema per la produzione di insetti, la loro distribuzione agli impianti di bioconversione dedicati al trattamento dei rifiuti organici e il loro ritiro trasformazione e commercializzazione al termine dell’accrescimento.

 

Chiuderanno la giornata e il meeting Michela Rociola e Gianluca Laforgia dell’associazione Scart off che si occupa di riciclo creativo attraverso l’ecodesign. I due Creativi illustreranno i loro progetti e realizzeranno un laboratorio del riciclo.

Per comunicazioni e informazioni:

rosa.porro@uniba.it

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui