Home Ambiente & Salute WWF Young in piazza con Fridays For Future

WWF Young in piazza con Fridays For Future

wwf young: “chi governa deve ascoltarci perché chi decide oggi decide anche il nostro futuro”

Dall’evento “Together is Possible” di WWF YOUng a Milano la richiesta di monitoraggio e rendicontazione ai cittadini, sia degli obiettivi a lungo termine di riduzione dei gas serra, sia degli step intermedi necessari, che fra le altre sarà portata alla Youth4Climate

 

Il 28 settembre in stazione centrale si accendono i maxi schermi, tutti possono essere a Milano e lanciare un messaggio di sostegno ai giovani e per i Governi contro la crisi climatica

 

Dall’evento “Together is Possible” di WWF YOUng a Milano la richiesta di monitoraggio e rendicontazione ai cittadini, sia degli obiettivi a lungo termine di riduzione dei gas serra, sia degli step intermedi necessari, che fra le altre sarà portata alla Youth4Climate

 

Il 28 settembre in stazione centrale si accendono i maxi schermi, tutti possono essere a Milano e lanciare un messaggio di sostegno ai giovani e per i Governi contro la crisi climatica

 

Link alla cartella multimediale con foto e video

 

 

“Chi governa non può non ascoltare le nuove generazioni che chiedono di agire contro la crisi climatica, perché chi decide oggi decide anche il nostro futuro. Non possiamo aspettare di essere classe dirigente per agire contro la crisi climatica, perché quando questo avverrà ormai sarà troppo tardi come, purtroppo ribadiscono gli studi scientifici a cominciare dall’ultimo preoccupante report dell’IPCC”. È questo l’appello che lancia la community di WWF YOUng, che questa mattina è scesa in piazza insieme alle ragazze e ai ragazzi di Fridays4Future, a 4 giorni dalla Youth COP e dalla pre-COP che si svolgeranno a Milano la prossima settimana.

 

La scorsa settimana, a Milano, i giovani di WWF YOUng hanno realizzato l’evento “Together is Possible” dove -insieme ai rappresentanti italiani che dal 28 settembre parteciperanno alla Youth4Climate-, attraverso seminari, workshop e incontri con esperti, hanno formulato le loro idee e soluzioni per affrontare la crisi climatica. Idee che verranno condivise alla Youth COP.

Per loro le enormi risorse del PNRR rischiano di essere un’occasione persa per affrontare la crisi climatica i cui effetti, a cominciare dagli incendi che hanno devastato il Mediterraneo (e l’Italia meridionale) e le alluvioni devastanti del Nord Europa, sono diventati drammi quotidiani. Sprecare l’occasione delle risorse che l’Europa ha messo a disposizione degli Stati membri è un lusso che le nuove generazioni non possono e non vogliono permettersi. Ecco perché chiedono di poter incidere in processi decisionali: l’evento internazionale che dal 28 al 30 settembre vedrà radunarsi proprio a Milano 400 giovani da tutti i Paesi del mondo in previsione della Pre-COP (sempre a Milano) e della COP26 di Glasgow.

 

L’evento Youth4Climate è uno primo passo non solo per coinvolgere strutturalmente le nuove generazioni ma anche per promuovere uno scambio di competenze e conoscenze tra decisori ed esperti, necessario in un mondo sempre più instabile che avrà bisogno di soluzioni innovative. Ma l’azione passa anche per l’informazione ecco perché gli “YOUng” chiedono l’istituzione immediata di un sistema di monitoraggio e rendicontazione ai cittadini sia i target a lungo termine di riduzione di gas climalteranti, sia gli step intermedi necessari per portare a termine gli ambiziosi obiettivi di decarbonizzazione. Fra le proposte anche l’implementazione immediata di strategie di adattamento con soluzioni amiche della natura, come il rinverdimento delle città, anche tramite la rimozione di aree cementificate e la stabilizzazione e il miglioramento dell’efficacia degli incentivi per l’efficientamento energetico degli edifici.

 

Molto importante la presenza alla due giorni di WWF YOUng “Together is Possible” dei rappresentanti italiani alla Youth4Climate (Daniele Guadagnolo e Federica Gasbarro) che si sono impegnati a portare alla Youth COP i messaggi dei giovani del WWF. Grande interesse degli Young WWF per l’esempio diretto di realtà come Eco Peace Middle East e WWF Africa in grado di concretizzare e unire il desiderio di pace ed equità con quello di cambiamento duraturo, nonché per i contributi di esperti internazionali su clima, energia e nature-based solutions.

 

Per dare voce e volto non solo alle nuove generazioni ma a tutte le persone che non possono essere fisicamente presenti ma che vorrebbero per far sentire il proprio messaggio ai leader politici coinvolti nelle giornate di Milano, il WWF ha realizzato il primo Climate Wall. Il 28 settembre nella stazione centrale di Milano delle grandi immagini sul clima saranno proiettate sui maxi schermi dove vedremo tutti i selfie delle persone che hanno scelto di metterci la propria faccia per andare a comporre una big picture collettiva. Una app già scaricabile consentirà a chiunque, da qualunque parte del mondo, di partecipare al dibattito sul clima, inviando un semplice selfie, per richiedere insieme al WWF che vengano prese decisioni urgenti per la lotta al cambiamento climatico. Un muro di volti che chiedono che alle parole subentrino i fatti perché il conto alla rovescia che mangia il futuro delle nuove generazioni corre veloce. Molto più veloce delle azioni necessarie a fermarlo.

 

Scopri la campagna GenerAzione Clima del WWF >>

 

COME FUNZIONA IL CLIMATE WALL

 

Il Climate Wall del WWF si accenderà martedì 28 settembre nella stazione centrale di Milano. I selfie delle persone che hanno scelto di far sentire la propria voce per il clima diventeranno i pixel di immagini che mostrano gli effetti delle crisi climatica e mandano un messaggio per il clima. Per diventare un tassello del Climate Wall, basta scaricare la App Climate Wall disponibile per Android e per IOS e inviare il proprio selfie. Facendolo si entrerà in tempo reale all’interno della big picture presente sul sito WWF wwf.it/climatewall e sui maxi schermi della stazione Grazie al Climate Wall anche chi non sarà fisicamente a Milano potrà partecipare alla Youth COP e mandare il proprio messaggio per il clima.

 

Alle ore 10,30 di martedì 28 settembre, in occasione dell’accensione dei Jumbo Led è previsto anche un incontro coni giornalisti nell’atrio monumentale della stazione di Milano Centrale. All’incontro saranno presenti Alessandra Prampolini, Direttore generale del WWF Italia, Mariagrazia Midulla, responsabile clima ed energia del WWF Italia e Cesare Salvini, Chief Marketing&Media Officer di Grandi Stazioni Retail.

 

È necessario confermare la propria presenza a Giulia Ciarlariello: g.ciarlariello@wwf.it – tel 334 6151811

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui